Monday, Aug. 19, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 4 Ago 2019

|

 

Triton Series: Aaron Zang trionfa, ma esulta anche Bryn Kenney da runner up

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Triton Series: Aaron Zang trionfa, ma esulta anche Bryn Kenney da runner up

Area

Vuoi approfondire?

Il torneo dei tornei alle Triton Series incorona Aaron Zang. Niente prima moneta da 19 milioni di sterline però per il nuovo campione. Al momento del duello finale con Bryn Kenney, i due hanno optato per un ICM deal e Kenney al comando si è assicurato la fetta più alta della torta, vale a dire 16.890.509 sterline.

Grazie a questo assegno il player americano scavalca in un colpo solo Daniel Negreanu e Justin Bonomo, assumendo il comando dell’All Time Money List a quota 55.505.630$: semplicemente mostruoso. Zang che si trova a rincorrere nel count mette in tasca a sua volta 13.779.491£, per poi ribaltare la situazione in heads up e conquistare il titolo di campione.

Un tavolo finale incredibile e ricco di colpi di scena quello andato in scena a Londra per il “£1.050.000 Triton Million – A Helping Hand for Charity”. Otto uomini hanno ripreso posto e l’obiettivo è quello di fermare la fuga di Vivek Rajkumar nel count.

Pronti via e la giornata di Tim Adams non sarà di quelle memorabili. Il canadese inizia male e finisce peggio quando muove allin con K-K e Vivek Rajkumar chiama con A-10, hittando asso al flop. Intanto Stephen Chidwick secondo nel count, rifila una sonora sportellata proprio al leader della corsa Rajkumar.

L’indiano apre il gioco preflop a 450.000 con A 8 e chiama dal grande buio Stephen con J 5. Sul flop J 9 5 l’inglese va in check/call a 300.000. Il turn porta in dote una Q e si ripete la stessa azione precedente con la size che passa a 850.000. Il river è un 6 e dopo il terzo check di Chidwick, il leader della corsa muove allin. Il britannico è davanti ad un bivio con 2.900.000 e alla fine chiama per il double up a 9.300.000 pezzi.

Stephen Chidwick si conferma in formissima e poco dopo spedisce alle casse Alfred De Carolis con A-A vs A-3. Sesta piazza per la mina vagante Bill Perkins. Partito dal fondo del count al final table, non trova la rimonta a causa degli assi di Bryn Kenney, i quali dominano il suo K-10. Poi incredibilmente arriva il capolinea anche per Vivek Rajkumar.

L’indiano perde diversi piatti che lo fanno scendere in maniera preoccupante nel count e poi con A-8 sbaglia il timing per l’allin. Chiama il solito Bryn Kenney ancora con gli assi e per Vivek il sogno finisce al quinto posto. Fuori dal podio ci resta a sorpresa anche Stephen Chidwick. L’inglese paga la dura legge di Kenney e con 7-7 perde il tiro di moneta vs K-J dell’americano.

E’ la mano della svolta per Bryn che vola al comando del count, mentre si giocano l’ultimo posto in graduatoria Aaron Zang e Dan Smith. Sarà proprio quest’ultimo a mettere al collo la virtuale medaglia di bronzo. Smith sembra dominare allo showdown con A-10 rispetto a Q-10 di Kenney, il quale però trova l’ennesimo colpo di reni e chiude trips di dame.

Il duello finale si apre come detto con l’ICM deal che ridisegna il payout: Kenney forte della leadership si assicura 16.890.509 pounds e Zang ne mette in tasca 13.779.491. Aaron non si da per vinto e dopo aver trovato il double up con 6-6 vs K-Q, chiude i giochi con 8-5 vs A-6. Un 8 al flop lo incorona campione, mentre Kenney si gode la prima piazza nell’All Time Money List.

Ricordiamo che il torneo ha raccolto qualcosa come 2.7 milioni di sterline per scopi benefici. Le Triton Series proseguono spedite a Londra e per non perdere nemmeno un secondo dell’azione, potete seguire la nostra diretta streaming, cliccando qui.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari