Tuesday, Nov. 19, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 26 Ago 2019

|

 

EPT Barcellona: Musta buona la prima nel National HR, 18 italiani in lizza per la picca

EPT Barcellona: Musta buona la prima nel National HR, 18 italiani in lizza per la picca

Area

Vuoi approfondire?

Se il buongiorno si vede dal mattino, potremmo avere grandi gioie dal “€2.200 EPT National High Roller” all’EPT Barcellona. Ci pensa il solito Mustapha Kanit ad iniettare fiducia ai massimi livelli, grazie al primo posto nel count del day 1B. Il player azzurro domina la scena in lungo e in largo, puntando al bersaglio grande in questo evento. In tutto sono 18 gli azzurri che proveranno a conquistare la vittoria.

All’EPT Barcellona 2019 tutti gli eventi sono invasi dai players e non è da meno il “€2.200 High Roller”: 1.012 ingressi nel day 1A del pomeriggio e altri 479 players durante il turbo serale, valevole come day 1B. In tutto sono stati 1.491 i paganti per un prize pool netto di 2.892.540 euro. Il payout verrà diramato allo start della seconda giornata, ma coloro che accedono al day 2 sono già a premio.

Il primo round

Dal day 1A arrivano in 152 e con 13 azzurri, mentre nel day 1B a fronte di 72 promossi, ci sono 5 italiani. Questo significa che in 224 conquistano il pass per il day 2 e 18 giocatori del Bel Paese daranno l’assalto alla picca. Nel primo flight il leader del count azzurro è Claudio Baldini con 504.000 fiches.

Andrea Salamone sembra averci preso gusto e prova l’ennesima cavalcata all’EPT Barcellona: riparte da quota 424.000. Ottima prestazione anche per Giulio Astarita. Il noto manager del poker online, si conferma un cecchino negli eventi dal vivo e imbusta 279.000 pezzi. Poco distante, si fa vedere negli specchietti Gianluca Speranza con 250.000 chips.

Al day 2 ci vanno anche Mario Llapi (125.000), Dario Marinelli (58.000), Luca Moschitta (55.000), Giulio Mascolo(45.000) e Pasquale Braco (21.000). Il leader assoluto del day 1A è invece Vamshi Vandanapu. L’inglese mette assieme il mostruoso stack di 889.000 pezzi, battendo sul filo di lana Tomasz Pajak: il polacco si ferma a 878.000 gettoni.

Il count italiano nel day 1A

  • Claudio Baldini 504000
  • Andrea Salamone 424000
  • Giulio Astarita 279000
  • Gianluca Speranza 250000
  • Amato Landi 233000
  • Mario Llapi 125000
  • Paolo Baroni 119000
  • Massimiliano Patroncini 105000
  • Fiodor Martino 87000
  • Dario Marinelli 58000
  • Luca Moschitta 55000
  • Giulio Mascolo 45000
  • Pasquale Braco 21000

Musta vola

Il day 1B del “€2.200 EPT National High Roller” all’EPT Barcellona, mette assieme 479 players. Ma soprattutto ha il suo mattatore in Mustapha Kanit. Il player italiano fa il bello e il cattivo tempo, in un flight dove lo stack è confermato a 30.000, ma i livelli passano da 40 a 20 minuti per la modalità turbo. Kanit non fa sconti e con 662.000 chips comanda il round, davanti ad un altro azzurro.

Per non farci mancare niente infatti, ecco che la seconda casella è prenotata da Roberto Silvani a quota 651.000. Altri tre azzurri si assicurano il pass per la seconda giornata. Leonardo Patacconi centra la seconda deep run e promette scintille con 334.000 unità. Si rivede Michele Di Lauro, il quale aggiunge dentro la busta 210.000 pezzi. Infine, avanza anche Raffaele Sorrentino con 115.000 chips. Oggi dalle ore 12.00 i 224 promossi giocheranno la volata al tavolo finale.

Il count italiano nel day 1B

  • Mustapha Kanit 662000
  • Roberto Silvani 651000
  • Leonardo Patacconi 334000
  • Michele Di Lauro 210000
  • Raffaele Sorrentino 115000

Markku Koplimaa Re nel main del National

Mentre il torneo high roller scremava il suo field, all’EPT Barcellona, si è giocato anche il tavolo finale del “€1.100 EPT National main event“. L’evento dei record ha finalmente il suo campione e come da pronostico alza la picca Markku Koplimaa. L’estone non fa sconti nella discesa al titolo e intasca 585.500 euro per il trionfo finale. L’ultimo ad arrendersi al suo strapotere è stato il player a stelle e strisce Adam Hendrix.

L’americano è arrivato in heads up con uno svantaggio di 3:1 in termini di chips e non ha potuto fare molto. Il sipario cala quando Hendrix con K-5 tenta il double up e Markku snappa con 8-8. Un otto face card consegna il successo al player estone, mentre Adam si consola con un assegno da 346.500 euro.

Pics by Pokernews

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari