Thursday, Nov. 21, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 22 Ott 2019

|

 

BOM 2019: tre azzurri agguantano il final day, impressionante Steven van Zadelhoff

BOM 2019: tre azzurri agguantano il final day, impressionante Steven van Zadelhoff

Area

Vuoi approfondire?

Al BOM 2019 sono rimasti in 11 a giocarsi il titolo di campione e una prima moneta da 306.250 euro. E l’Italia c’è con tre giocatori pronti a risalire la china, in un final day che si annuncia ricco di colpi di scena. Le speranze azzurre sono affidate a Massimo Bruno, Flavio Laudani e Vincenzo Pinna. Per tre italiani che sognano, c’è la conferma di due giocatori anche dopo il day 3 al Battle Of Malta.

Stiamo parlando in primo luogo del leader Josef Gulas. Il ceco si conferma leader della corsa, anche nel day 3, dopo aver chiuso al comando anche nella seconda giornata. L’altro nome caldo e sicuramente più conosciuto, è quello di Steven Van Zadelhoff. L’olandese, oltre ad essere un top grinder di fama mondiale, si sta confermando anche nel panorama live e ora sogna il colpaccio in “casa”: è residente a Malta.

In 88 hanno ripreso posto ai tavoli e con 23 italiani pronti a sgomitare, lungo la netta scrematura che ha portato alla conclusione della terza giornata. Dieci infiniti livelli in cui 20 azzurri alzano bandiera bianca seppur a premio. Soprattutto nelle ultime battute i nostri giocatori pagano dazio, considerando che a 21 left erano ancora 9 gli italiani in corsa.

L’ultimo a mollare la presa è stato Renato Messina. La sua eliminazione al 12° posto, ha sancito anche la fine delle ostilità per il day 3 al BOM 2019.

Come detto sono tre gli azzurri che assaltano il titolo nell’ultimo giorno di gara. Massimo Bruno ci proverà da quota 8.925.000 unità, mentre Flavio Laudani imbusta 5.825.000. Infine Vincenzo Pinna si tiene in scia al connazionale e con 5.225.000 tenterà di scardinare le posizioni nel count.

Dicevamo di Steven Van Zadelhoff. L’olandese è un rullo compressore nel corso della terza giornata, dopo aver ripreso la corsa dalla 12° posizione. Miete chips ed avversari e nel finale supera i 20 milioni, quando con A-Q ha la meglio su K-J. Con 21.600.000 fiches è davvero una mina vagante nella volata al titolo di campione.

Josef Gulas a sua volta è un martello. Leader del day 2, si ripete 24 ore dopo e lo fa quasi in scioltezza, come se fosse naturale far back to back al comando del count. Lo ritroveremo con 25.500.000 il player ceco e ovviamente ha il favore del pronostico dalla sua parte, dovendosi però guardare le spalle dal rivale olandese.

Chi vince porta a casa la prima moneta da 306.250 euro ed entra nel libro dei primati, con 4.656 avversari superati nell’edizione record del Bom 2019. Per non perdere nemmeno un secondo del final day, clicca qui e segui la diretta streaming.

Il count ufficiale

1 Josef Gulas 25,500,000
2 Steven Van Zadelhoff 21,600,000
3 Serghei Lisiii 16,750,000
4 Leo Dominic Worthington-Leese 9,750,000
5 Massimo Bruno 8,925,000
6 Shaun Decesare 8,250,000
7 Valerii Firstenko 8,050,000
8 Flavio Laudani 5,825,000
9 Vincenzo Pinna 5,225,000
10 Rune Moerk 4,200,000
11 Colum Higgins 2,650,000

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari