Thursday, Nov. 21, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 23 Ott 2019

|

 

BOM 2019: non c’è gloria per gli azzurri, Van Zadelhoff runner up e vince Lisii

BOM 2019: non c’è gloria per gli azzurri, Van Zadelhoff runner up e vince Lisii

Area

Vuoi approfondire?

La cavalcata di Steven Van Zadelhoff si chiude ad un passo dal trionfo al BOM 2019. Il top player olandese dopo aver dominato la scena dal day 2 in poi, si arrende solo in heads up al neo campione Serghei Lisii. Russo di nascita,ma moldavo di adozione, il giocatore dell’Est Europa va ad iscrivere il suo nome nell’albo d’oro della manifestazione.

Supera la bellezza di 4.656 rivali nel torneo dei record e si assicura una prima moneta da 247.167 euro, dopo una grandissima rimonta in heads up. Niente da fare per i nostri tre alfieri in corsa nel final day: nessuno di loro si avvicina al podio e dunque svanisce il sogno di un colpaccio azzurro al Battle Of Malta.

Giornata campale al BOM 2019, visto che sono 11 i giocatori che si presentano ai blocchi di partenza dell’ultimo rettilineo. O meglio, prima c’è bisogno di sfoltire leggermente il campo partenti, arrivando ai 9 giocatori dell’official final table. Fra i due esclusi c’è anche l’azzurro Vincenzo Pinna, il cui A-4 è dominato da A-Q di Steven Van Zadelhoff, uscendo in undicesima piazza.

Le noti dolenti per gli italiani proseguono anche al tavolo ufficiale, dove il primo eliminato è Flavio Laudani. Il suo 9-9 non trova scampo vs J-J di Colum Higgins. Se in ottava piazza molla la presa Shaun De Cesare, subito dopo è la volta di Massimo Bruno. Quest’ultimo ci prova con A-K e il futuro campione snappa con J-J. La coppia del russo/moldavo tiene e anche l’ultimo azzurro saluta la compagnia.

Il torneo però si infiamma a tre left, quando Steven Van Zadelhoff sembra lanciato verso il successo. Serghei Lisii e l’ex leader Josef Gulas lottano per l’altro posto nel testa a testa finale e sarà proprio il ceco ad essere eliminato in terza piazza. A-9 si trova a flippare vs 8-8 di Lisii, ma la coppia tiene e si va quindi all’heads up.

L’olandese volante può contare su una leadership netta grazie ad 82 milioni di pezzi, contro i 35 milioni di Serghei. Un vantaggio di fatto annullato dal futuro campione in quasi due ore di duello. Raggiunta la parità in termini di fiches i due players optano per un deal.

Entrambi si assicurano 217.167 bigliettoni a testa, lasciando da parte 30 mila euro per colui che salirà sul gradino più alto del podio. Steven Van Zadelhoff accusa in maniera vistosa il perentorio ritorno del rivale e Lisii ormai ha il vento in poppa verso il successo. In poche mani piazza il sorpasso e fa scorrere i titoli di coda.

Nell’ultima mano il russo si presenta con K-7 vs 7-6 dell’olandese. Un King al flop lo consacra campione del BOM 2019, mentre Steven si deve accontentare di una seconda piazza che lo catapulta sempre di più nell’olimpo dei top players mondiali.

L’ordine di arrivo al final table

  1.  Serghei Lisii Moldova
  2.  Steven van Zadelhoff Netherlands
  3.  Josef Gulas Czech Republic
  4.  Colum Higgins Ireland
  5.  Leo Worthington-Leese United Kingdom
  6.  Rune Moerk Norway
  7.  Bruno Massimo Italy
  8.  Shaun De Cesare Malta
  9.  Flavio Laudani Italy

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari