Saturday, Jul. 2, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 17 Mag 2022

|

 

Triton Series: Tom Dwan è un fiume in piena, tra ITM, deep run e sessioni high stakes

Triton Series: Tom Dwan è un fiume in piena, tra ITM, deep run e sessioni high stakes

Area

Vuoi approfondire?

Tom Dwan, per gli amici “Terminator”. Ha poco di umano l’americano, quando si siede ad un tavolo: torneo o cash game che sia. Lo ha ribadito nelle ultime 48 alle Triton Series in corso a Madrid. Un robot, considerando che “durrrr” ha giocato per 48 ore di seguito senza dormire.

In principio è stato il day 1 dell’evento#3, dove seppur da short ha conquistato il pass per il final day. Dopo aver imbustato l’americano ha pensato bene di prendere parte ad una sessione di cash game high stakes che si è conclusa solo qualche minuto prima dello start del suddetto final day.

Rimonta e ingresso nella zona premi, prima di mollare la presa al settimo posto. Sarà andato a dormire? Nemmeno per idea. Ecco che Dwan si lancia nella mischia dell’evento#4 e qui, chiude al secondo posto nel count verso il final day. Non è umano l’infinito “Durrrr”.

Vediamo cosa è successo ieri a Madrid per il quarto giorno di Triton Series.

Triton Series: Tom rimonta a metà

Alle Triton Series tutti gli occhi sono puntati su Tom Dwan. Come detto, il giocatore a stelle e strisce riparte dalla penultima casella nel count del €20.000 Short Deck, ma con addosso altre 13-14 ore di cash game high stakes. Insomma, non proprio la freschezza ideale per tentare la rimonta. Ma come vedremo le vie di “Durrrr” sono infinite.

In 14 tornano per mettere le mani sulla prima moneta da 372.000 e mentre Dwan a piccoli passi risale la china escono di scena giocatori come Seth Davies, Mikita Badziakouski Arthur Yap che ripartivano con stack sicuramente più grandi. A nove left serve l’ultima eliminazione, prima dello scoppio della bolla e paga per tutti Choon Tong Siow il cui A-K è superato da J-10 di Chris Brewer.

Il primo ad avviarsi alle casse è Winfred Yu che con A-9 si arrende a Q-Q del solito Brewer. In settima piazza esce di scena proprio Tom Dwan. L’americano pusha con 10-10 e trova ben due call: quello di Rob Yong (che copre tutti a livello di chips) con J-J e quello di Mike Watson con A-A. La coppia del canadese tiene e “Durrrr” incassa 63.200 euro.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Devan Tang e Webster Lim escono di scena rispettivamente al sesto e quinti posto, con Max Silver out ai piedi del podio. Il britannico è fuori con Q-J dominato da K-Q di Watson. Medaglia di bronzo per Rob Yong che in tre mani vede arrivare i titoli di coda. Perde con A-K vs J-10 di Chris Brewer, poi crolla con A-J vs Q-9 di Watson e infine, sempre contro quest’ultimo vede il suo K-K deploso da A-Q e trips di dame.

Il duello finale oppone quindi Mike con il doppio delle chips rispetto a Chris, ma ben presto l’americano ricuce il gap e piazza il sorpasso che vale la vittoria. Il sipario scende quando Watson pusha con Q-9 e si scopre dominato da Q-J del rivale. Chris Brewer per la prima volta in carriera iscrive il suo nome nell’albo d’oro delle Triton Series e porta a casa 372.000 euro.

Il payout

1 – Chris Brewer, USA – €372,000
2 – Mike Watson, Canada – €269,100
3 – Rob Yong, UK – €173,600
4 – Max Silver, Ireland – €131,500
5 – Webster Lim, Malaysia – €101,700
6 – Devan Tang, Hong Kong – €79,300
7 – Tom Dwan, USA – €63,200
8 – Winfred Yu, Hong Kong – €49,600

Triton Series: Dwan hot nell’evento#4

Non c’è un secondo di pausa alle Triton Series in corso a Madrid e non conosce soste nemmeno Tom Dwan che come vedremo sarà uno dei protagonisti anche nell’evento#4. Il €25.000 Short Deck richiama l’attenzione di 68 giocatori per un montepremi complessivo di 1.700.000 euro. Tale cifra è suddivisa in 9 posizioni a premio: cash minimo di 49.400 euro e al campione andranno 497.000 bigliettoni.

Durrrr” appena eliminato dall’evento#3 si getta nella mischia di questo torneo e a tarda notte, con 48 ore senza dormire, imbusta il secondo stack in gioco. Tom Dwan ha dalla sua 3.395.000 chips e solo Ryan Yum fa meglio con 4.405.000 pezzi. Il podio virtuale si completa con la presenza di Kenneth Kee che mette dentro la busta 2.085.000 gettoni. Gli stessi di Richard Yong.

Attenzione poi a Jason Koon che si mantiene a ridosso dei primi della classe e con 1.705.000 promette battaglia nel final day. Promossi a loro volta Rui Cao (1.360.000), Michael Soyza (945.000), Chris Brewer che insegue il back to back con (635.000) e Isaac Haxton (565.000). In 13 completano il giro di boa e dunque mancano appena 4 eliminazioni allo scoppio della bolla.

Il count ufficiale del day 1

  1. Ryan Yum, Hong Kong – 4,405,000
  2. Tom Dwan, USA – 3,395,000
  3. Kenneth Kee, Singapore – 2,085,000
  4. Richard Yong, Malaysia – 2,085,000
  5. Jason Koon, USA – 1,705,000
  6. Rui Cao, France – 1,360,000
  7. Choon Tong Siow, Malaysia – 1,025,000
  8. Wai Kin Yong, Malaysia – 945,000
  9. Michael Soyza, Malaysia – 945,000
  10. Santi Jiang, Spain – 850,000
  11. Chris Brewer, USA – 635,000
  12. Isaac Haxton, USA – 565,000
  13. Ivan Leow, Malaysia – 425,000

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari