Wednesday, Dec. 13, 2017

Poker Online

Scritto da:

|

il 17 Nov 2017

|

 

Thinking Process – Andrea Bencich passa Full House terzo nuts: “Non vedo mani peggiori della mia”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Thinking Process – Andrea Bencich passa Full House terzo nuts: “Non vedo mani peggiori della mia”

Area

Vuoi approfondire?

A testimonianza e dimostrazione che si tratta davvero di uno dei regular di mid stakes più solidi di People’s Poker.

In una recente sessione al NL100 Andrea “GranzoDeCheba” Bencich si è esibito in uno spettacolare fold al river: riuscire a trovare la lucidità per passare full house, quando ci sono davvero pochissime combo più forti della tua, sembra essere senza dubbio sinonimo di una piena maturità tecnica.

Lo spot è assolutamente meritevole della nostra grafica ad hoc:

Ecco dunque l’intero Thinking Process del player triestino:

“Come si evince dalla size di tribet oop e dallo starting stack, small blind non è esattamente un regular. Reg è invece big blind, oppo contro cui andrò a scontrarmi in quesco spot. Small blind 3betta (se così si può chiamare quel click raise) per la prima volta da quando siamo al tavolo. Big blind cold-calla, scelta che ci dà già diverse informazioni: essendoci ancora io dietro penso che il suo range sia orientativamente composto da pocket pair, broadway suited, A-Qo, A-Js. Il top del range lo avrebbe certamente 4-bettato to broke. Ovviamente chiamo a mia volta. Dopo il check di small blind, bb leada, io opto nuovamente per il call su flop a dir poco favorevole. Small blind Folda. Sull’A turn, oppo checka e io non posso che bettare per valore: chiama. A questo punto, però, è necessaria una riflessione: leadando flop e check/callando turn il suo range si è ristretto tantissimo. Non ha + A-J, né qualsiasi altro A-x (se non A-Q). Possiamo escludere anche le pair come 9-9, T-T, che potrebbero sì bettare flop per protection e value, ma non credo callino quella mia bet al turn. Restano le Q e poco altro. Al river oppo checka nuovamente ed ero davvero tentato di checkare back, ma le volte che mi gira K-Q, Q-J tilto male. Punto sapendo già di dover bet/foldare in caso di check/raise considerando che nessuno è capace di turnare in bluff qualche Q in sto spot e shovarle 4 value penso sia la cosa più stupida che si possa fare. Detto questo, in game è stato abbastanza uno snapfold, ma il dubbio mi è rimasto per un po’… Dopo averlo ‘pressato’ in chat a ripetizione, chiedendogli cosa avesse, ho avuto la conferma della bontà della mia scelta: la sera seguente mi ha girato questo screenshot 🙂 “

Ebbene sì: ‘bruce889’ aveva davvero A-Q!

E voi? Sareste riusciti a passare? Ditecelo su Facebook!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari