Thursday, Jan. 17, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 19 Dic 2018

|

 

Super High Roller Bowl – Badziakouski esce in bolla! Haxton e Chidwick guidano i finalisti

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Super High Roller Bowl – Badziakouski esce in bolla! Haxton e Chidwick guidano i finalisti

Area

Vuoi approfondire?

Ci sta regalando davvero grandi emozioni il Super High Roller Bowl da 300.000 dollari di buy-in che è in corso all’Aria di Las Vegas.

Ieri si è consumato un Day 2 brutale e decisivo, nel quale il field si è ridotto da 27 a 7 left! Ciò significa che ora conosciamo i premiati di uno dei tornei più importanti dell’anno.

Forse vi sorprenderà scoprire che tra essi non figurano i principali protagonisti del Day 1. L’ex chip leader Rick Salomon è stato eliminato presto da Sean Winter in un colpo dominato: A5 nulla ha potuto contro A9 su un board 6-K-10-2-A.

Poco dopo lo stesso Winter ha trovato l’eliminazione quando si è visto scoppiare 99 da 78 di Alex Foxen che ha chiuso scala al river. I due sono finiti ai resti su un board 639Q. L’ultima carta è stato un 10.

Uno scatenato Foxen ha poi bustato Nick Petrangelo in un cooler dolorosissimo: full contro full! Su un board 5-K-3-3-10 il malcapitato Petrangelo ha snappato con 10-10 l’all-in avversario e ci è rimasto male quando ha visto dall’altra parte K-K… Ecco il racconto del colpo da parte di Foxen a Remko Rinkema di Poker Central:

 

 

In seguito abbiamo perso Fedor Holz per colpa di una mano sfortunata contro Negreanu. Su un flop Q-9-2 i due sono finiti ai resti. Holz ha mostrato Q-2 e Negreanu A-Q. Turn 7 e river 7 hanno reso inutile la coppietta di 2 del tedesco!

L’eliminazione successiva di Seth Davies ha portato agli ultimi due tavoli del SHR Bowl. Justin Bonomo allora ha pushato con A4 trovando KK in mano al solito Foxen. Il board 10-Q-5-8-6 è servito a poco.

Jason Koon ha salutato per colpa di Talal Shakerchi, Bryan Kenney a causa dello spagnolo Adrian Mateos, mentre il killer di Daniel Cates è stato Ali Imsirovic.

Phil Hellmuth ha mandato con A8 preflop contro AQ di Mikita Badziakouski. Il board K-9-9-5-4 non è stato clemente con il recordman di braccialetti WSOP.

Siamo arrivati così nelle fasi più dolorose del SHR Bowl, ovvero quelle a ridosso della bolla. Daniel Negreanu ha lasciato il field in nona posizione pushando con 7-7 al turn su un board 3-6-2-9 dopo un’action significativa al flop. Stephen Chidwick ci ha pensato parecchio con 10-9 ma alla fine ha chiamato e ha scoperto che la top pair era buona. Il 4 al river non ha cambiato nulla.

 

 

Negreanu ha dichiarato al microfono di Maria Ho dopo la propria uscita: “Sono contento di come ho giocato il torneo in generale e anche di quello che ho fatto nella mia ultima mano. Ho giocato per vincere e basta“.

Il vero bubble man del SHR Bowl è stato però Mikita Badziakouski, anche lui bustato da Chidwick. Stavolta il colpo si è sviluppato tutto preflop. Allo showdown Chidwick si è presentato con 10-10 in flip contro A-K. Il board 7-8-7-3-2 ha premiato la pocket pair.

La giornata è finita così e ora Chidwick davanti a lui nel count ha solo Isaac Haxton per 10mila chips appena. Insegue la coppia formata da Foxen e Kurganov. Ecco count e payout:

 

Seat 1: Ali Imsirovic – 875,000
Seat 2: Stephen Chidwick – 2,405,000
Seat 3: Isaac Haxton – 2,415,000
Seat 4: Igor Kurganov – 1,550,000
Seat 5: Talal Shakerchi – 995,000
Seat 6: Alex Foxen – 1,590,000
Seat 7: Adrian Mateos – 975,000

 

1° – 3,672,000 USD
2° – 2,160,000 USD
3° – 1,512,000 USD
4° – 1,188,000 USD
5° – 972,000 USD
6° – 756,000 USD
7° – 540,000 USD

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari