Monday, Dec. 6, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 11 Feb 2014

|

 

Luca Stevanato: “Se sono in rush? Aspettate una settimana e ve lo dico…”

Luca Stevanato: “Se sono in rush? Aspettate una settimana e ve lo dico…”

Area

Vuoi approfondire?

E’ uno dei nomi più caldi in questi primi giorni di febbraio. Il veneto Luca Stevanato ha imposto la sua legge ai tavoli online dell’ultima settimana. Prima con un’ottima serie di risultati al TCOOP di PokerStars, tanto che ha vinto la leaderboard del torneo, poi ha fatto suo uno dei domenicali più ricchi d’Italia, l’Eldorado di Poker Club.

Abbiamo sentito Luca per di più su questa bella settimana. “Sono molto contento per entrambe le vittorie”, ci spiega, “ma se devo dire quale dei due mi ha dato più soddisfazione devo dire ovviamente l’Eldorado, alla fine la differenza di soldi fra i premi è troppo grossa. Poi vincere contro Davide (Nutarelli “DaveEnDj”, ndr) è bello, anche perché come tutti sanno non sono molto bravo negli heads-up…

Per quanto riguarda il premio della leaderboard TCOOP, il pacchetto IPT, Luca non ha ancora deciso in che tappa l’userà, anche se ammette di avere un’idea di massima: “Pensavo che sarei stato obbligato ad andare alla tappa di Saint Vincent che c’è fra pochi giorni ma invece posso scegliere io il torneo, quindi penso che andrò all’IPT Sanremo, anche perché sarà seguito dall’EPT e sicuramente si respirerà una bella atmosfera“.

Tuttavia Luca fa una precisazione sul suo gioco live: “Quest’anno giocherò meno live, sinceramente non penso di essere tagliato per il gioco dal vivo. Ho fatto un po’ di conti e l’anno scorso ho perso parecchio giocando i tornei nei casinò, quindi penso mi concentrerò sull’online“. E’ inevitabile dunque chiedergli di entrare nel dibattito che si è creato intorno alle parole di “Galb”: nei tornei è meglio la quantità o la qualità?

Io sono uno che dall’inizio ha puntato subito sulla quantità, in una serata normale posso avere fra i 25 e i 35 tavoli aperti contemporaneamente. Per farti un esempio, domenica sera ho aperto 61 MTT, quindi praticamente tutti quelli del palinsesto. Poi è anche vero che a volte me ne accorgo di sbagliare delle mani o di missare alcuni spot proprio per questa massa di gioco, ma penso che alla fine siano inconvenienti del mestiere“.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Prima di salutarlo gli facciamo un’ultima domanda a bruciapelo: “Luca, sei in rush? E se lo sei, quanto pensi incida sul tuo gioco?”

Ci risponde ridendo: “Non lo so, aspettate una settimana e ve lo dico… Su quanto possa incidere la run… Dipende molto dal carattere di ognuno. Posso dirvi che su di me incide veramente tanto. Ora sto uscendo da tre o quattro mesi praticamente da impazzire. Ho dovuto studiare e analizzare molto il mio gioco ma la cosa peggiore è che non ho trovato grossi errori né dati troppo negativi per quanto riguarda la varianza. E’ stato uno di quei periodi in cui semplicemente non hitti niente, quindi inizi anche a commettere piccoli errori. Inizi a pensare ‘che le metto a fare se tanto sono al massimo al 30%’, e poi magari scopri che non è così. Insomma, per me la run conta tanto“.

Bene, aspetteremo questa settimana di margine per vedere se Luca è in rush o meno. Nel frattempo, vgg!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari