Thursday, Aug. 13, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 9 Apr 2014

|

 

Marco Bognanni, neo-campione MiniIPT: “I giovani grinder giocano live come se multitablassero al pc…”

Marco Bognanni, neo-campione MiniIPT: “I giovani grinder giocano live come se multitablassero al pc…”

Area

Vuoi approfondire?

La nostra intervista, probabilmente, non gli ha consentito di arrivare in tempo per l’inizio del Day 1A del main event IPT, ma con una picca già in camera e una tranquillità davvero invidiabile, merito appunto della freschissima vittoria al MiniIPT, non sarà un problema per Marco Bognanni entrare in late registration quest’oggi.

Si dice che vincere aiuti a vincere, dunque vediamo se il professionista piacentino affiancherà tra qualche giorno una ‘sorella maggiore’ alla picca conquistata qualche ora fa, dopo aver dominato il torneo di apertura della ‘kermesse’ pokeristica sanremese. Riusciamo a beccare Marco appena prima che si concedesse una doccia rinvigorente e facciamo giusto in tempo a porgli alcune domande sul suo successo al MiniIPT di ieri. Ecco, dunque, quanto ci ha raccontato.

IPC: Sei stato protagonista del MiniIPT praticamente dal Day 1: hai deciso di partecipare perché il field di un torneo del genere è estremamente +ev?

Marco Bognanni: Si, ovviamente. Di tutta la ‘kermesse’ sanremese, questo lo vedevo come il torneo più profittevole e quindi, sapendo di fare comunque due settimane nella città ligure per il poker targato Pagano Events, mi sembrava un’occasione da sfruttare.

IPC: Cosa pensi di questo passaggio alla formula re-entry? Ti piace come soluzione?

M.B.: Penso che la formula re-entry sia stata scelta a causa del numero elevato di eventi previsti tra tutti i main e side di IPT ed EPT. Appoggio entrambe le formule a dir la verità, anche le mie preferenze vanno a quella che assicura il montepremi più cospicuo.

IPC: Hai letteralmente ‘ucciso’ il final table: ieri hai avvertito la sensazione che non potevi proprio perdere?

M.B.: Al final table ho avuto davvero delle belle sensazioni, prima tra tutte il fatto che gli avversari mi temessero e non volessero giocarmi contro se non con mani molto forti. Non direi, comunque, che l’ho ucciso, anche se cosi può sembrare: ho giocato le due prime ore card dead, prendendomi solo gli spot necessari per ‘galleggiare’ col mio stack tra i chipleader per poi attaccare rimasti in sei, visto che il peso dei premi per due o tre giocatori iniziava a farsi sentire. Sono stato avvantaggiato da una ‘spewata’ di Serlenga, davvero un ottimo giocatore, alle prime armi con i live, che, credo, col tempo diventerà un campione. A quel punto da massive chipleader le carte e gli showdown mi hanno permesso di vincere a mani basse.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

IPC: Oggi inizi l’IPT con una picca già in valigia…

M.B.: Oggi inizierò l’IPT accumulator, di sicuro giocherò due giorni, mentre farò il terzo solo nel caso in cui riuscissi ad accumulare meno di 80 bui oppure se ci dovessero essere più di 1.200 entries. Sicuramente giocherò con il vento in poppa: senza farmi prendere troppo dall’entusiasmo, penso che la mia situazione attuale possa portarmi solo benefici.

IPC: Che impressione ti ha fatto Serlenga, uno degli ‘astri nascenti’ dell’online? Qual è il maggiore difetto che hanno, secondo te, questi grinder della nuova generazione?

M.B.: A mio modo di vedere, Nicolò ha una grande carriera davanti a sé. L’ho visto un po’ abbattuto dopo la sua eliminazione, ma è giovane e avrà infinite altre occasioni per dimostrare quanto vale. Online abbiamo giocato davvero poco, ma se devo portargli una critica, penso che, come tanti dei ragazzi che vincono online e si affacciano ai live, tenda a essere istintivo e caparbio come se fosse al computer con 20 mtt aperti. Le considerazioni da fare live, invece, comprendendo appieno chi hai al tavolo, penso siano numericamente infinite.

IPC: Sfrutterai i 22.000€ vinti per giocare un evento sanremese che non avevi inserito nello schedule di questa trasferta?

M.B.: Per quanto riguarda lo schedule, al momento non prevede l’EPT: devo vedere come ci arrivo mentalmente e fisicamente, poi deciderò in tranquillità! Non sia mai che il MiniIPT sia di buono auspicio per fare il filotto (ride).

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari