Thursday, Jul. 7, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 12 Giu 2015

|

 

WSOP – Caliumi vince il Deepstack del Rio: “Non ci si annoia mai, qui l’offerta di gioco è da sogno!”

WSOP – Caliumi vince il Deepstack del Rio: “Non ci si annoia mai, qui l’offerta di gioco è da sogno!”

Area

Vuoi approfondire?

LAS VEGAS – Non è la sua prima volta alle World Series of Poker. Christian Caliumi, già campione IPO, era stato a Vegas dodici mesi fa e non ha potuto fare a meno di replicare. ‘Sin City’ per i pokeristi, infatti, è come Saint Andrews (Scozia) per i golfisti.

Abbiamo così raggiunto Christian poche ore dopo il suo primo successo in Nevada. No, niente braccialetto tricolore: Caliumi ha vinto uno dei tornei low buy-in deepstack del Rio, che però non mettono in palio il prezioso monile.

“Per noi giocatori questo luogo è qualcosa di incredibile – racconta Christianc’è possibilità di giocare cash e tornei praticamente 24 ore al giorno, non ci si annoia mai. Non fai in tempo a rimaner deluso per essere stato eliminato da un mtt che subito ne inizia un altro. E’ sorprendente soprattutto l’organizzazione dei tornei al Rio: niente è lasciato al caso e sanno risolvere velocemente qualsiasi tipo di problematica! Gli hotel, poi, sono di una bellezza fuori dal comune…”.

caliumi2

Caliumi ha giocato qualche evento WSOP ed è soddisfatto per essere andato in the money nel ‘The Colossus’ dei record, poi vinto da Cord Garcia.

“Ero abbastanza confident al ‘The Colossus’, anche perché chiaramente non c’erano troppi giocatori forti. Al day 2, però, il sorteggio non è stato dei migliori, infatti ho trovato al tavolo Clements e Kravchenko. Con questi stack ridotti, poi, non si ha molto margine di manovra, ma non è complesso adattarsi. Il field è mediamente tosto, anche se nei Day 1, in genere, non si hanno mai troppi problemi”.

A Christian poi, visto che spesso si parla della poca professionalità degli addetti ai lavori, abbiamo chiesto un parere sui dealer, storicamente criticati in quanto tallone d’achille della macchina organizzativa.

“I dealer, senza dubbio, sono meno preparati rispetto a quelli italiani e a quelli europei in generale, alcuni sembrano messi lì quasi a caso…”.

negreanu

Christian scherza con Negreanu

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

La sua personale soddisfazione se l’è tolta. Come detto in apertura di articolo, infatti, Caliumi ha vinto un evento al Rio Casino.

“Ho vinto il deepstack serale del Rio e credo sia decisamente +EV prendere parte anche a questo tipo di tornei. Non è la prima volta che li gioco, infatti. C’era un ragazzo, praticamente immortale, che è riuscito ad arrivare sesto foldando quasi sempre. Rimaneva con poco più di due blind e avrà vinto qualcosa come 30 showdown… qualcosa di incredibile!”.

Christian, oltre a godersi i divertimenti che la città offre, giocherà ancora a poker e il prossimo obiettivo, quindi, è il braccialetto del Monster Stack.

“Torno in Italia la prossima settimana, dunque giocherò solo il Monster Stack delle WSOP. Se non si ha un adeguato controllo, comunque, non è difficile farsi prendere la mano con questa amplissima offerta di poker. In questi giorni sono arrivati parecchi italiani, non può che essere un bene. Ho preso parte anche all’evento shootout e ho perso l’heads up in un tavolo in cui erano presenti, tra gli altri, Jennifer Tilly e Alexander Kostritsyn. Ci ho messo un po’ a digerire quella sconfitta…”.

 

Se vuoi seguire in diretta e commentare le World Series partecipa all’evento Facebook dedicato alle WSOP!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari