Wednesday, May. 29, 2024

Storie

Scritto da:

|

il 15 Dic 2015

|

 

Il governo si adegua alle indicazioni europee sulla tassazione! Blanco: “Felice per tutti i player coinvolti”

Il governo si adegua alle indicazioni europee sulla tassazione! Blanco: “Felice per tutti i player coinvolti”

Area

Vuoi approfondire?

A un anno e mezzo dalla sentenza della Corte di Giustizia europea, che riconosceva come illegittima la (doppia) tassazione sulle vincite nei casinò europei, il governo italiano ha necessariamente dovuto aderire alle imposizioni dettate dal Lussemburgo.

Si tratta dunque di un nuovo, importante capitolo nella vicenda che ha attanagliato tanti player azzurri nella battaglia contro l’agenzia delle entrate.

Capostipite, suo malgrado, di questa lunghissima diatriba è Cristiano Blanco che può finalmente sorridere per questi recenti sviluppi:

“Chiariamo subito le cose: non si tratta di una scelta del governo italiano, ma semplicemente di un obbligo sulla direttiva imposta a marzo dello scorso anno dalla comunità europea, altrimenti sarebbe andato incontro alla cosiddetta procedura d’infrazione. E’ una soddisfazione infinita perché è una battaglia finita bene e tutti i giocatori italiani ne potranno beneficiare. Mi è costata tanto, non solo dal punto di vista economico, ma soprattutto per l’enorme stress accumulato. E in fondo, in fondo quasi mi tocca ringraziarli: questa vicenda mi ha convinto ad andare a vivere all’estero e a cinque anni di distanza da allora vedo solo aspetti positivi in questa ‘forzata’ scelta.”

Come sempre, però, Cristiano sottolinea che, se un grande passo è finalmente compiuto, altri ancora devono essere portati a termine:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“La legge ha finalmente chiarito la situazione riguardo le vincite ottenute nella comunità europea, ma restano aperte le questioni legate alle tassazioni delle vincite fuori dall’UE e l’aspetto riguardante le spese legali. Io penso che nel primo caso non possa che andare a finire bene; non ci sono ragioni per pensare che la doppia tassazione sia valida per tornei giocati negli States! Più complessa, invece, è la questione delle spese legali: al momento il giudice ha detto ‘pari e patta’. Ma io non ci sto e ho già fatto ricorso in secondo grado per recuperare le ingenti spese di questi anni. Qualora si riuscisse a trovare un ‘compromesso’, che mi rimborsi anche solo parzialmente, chiuderei questa storia senza pensarci due volte. In caso contrario sono disposto ad andare avanti per far valere le mie ragioni, anche a costo di spendere altri 5 anni dietro questa storia.”

Resta il fatto che allo stato delle cose attuali, l’Agenzia delle Entate sarà costretta a interrompere ogni operazione analoga rispetto a quelle compiute sino ad oggi:

“La speranza è che tutto questo sia finalmente giunto al termine e non ci siano più casi di player accusati di evasione per delle regolari vincite in casinò stranieri. L’Ade continua a fare affidamento unicamente ad Hendon Mob, il che la dice lunga sull’assurdo incubo in cui ci hanno coinvolto.”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari