Tuesday, Nov. 30, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 22 Ott 2014

|

 

Vittoria su tutta la linea di Cristiano Blanco alla Corte di Giustizia UE: “Scritta una pagina importante del poker!”

Vittoria su tutta la linea di Cristiano Blanco alla Corte di Giustizia UE: “Scritta una pagina importante del poker!”

Area

Vuoi approfondire?

E’ arrivato pochi minuti fa l’happy ending di una vicenda che, in questi anni ha scosso e tenuto sulle spine più di 150 giocatori di poker italiani, tra cui anche il romano Cristiano Blanco.

La Corte di Giustizia Europea, dunque, si è pronunciata questa mattina, bocciando in maniera definitiva la normativa italiana, atta a tassare le vincite ottenute in case da gioco di stati membri dell’Unione.

Cala così il sipario in modo definitivo sulla ‘operazione All-In’ che ha portato l’Agenzia delle Entrate a multare pesantemente alcuni player, colpevoli di non aver dichiarato all’erario le vincite ottenute nelle case da gioco europee.

Abbiamo quindi sentito telefonicamente Cristiano Blanco che, dal Lussemburgo, ha assistito direttamente alla sua pesantissima vittoria.

“Abbiamo vinto! Sono davvero contento, è la fine di un incubo. Psicologicamente, è chiaro, non ho vissuto bene tutta questa lunga trafila e oggi, quindi, posso davvero tirare un sospiro di sollievo. Non sono riuscito a vincere la picca EPT a Dortmund, non ho fatto la storia del poker italiano al tavolo verde, ma con questa sentenza posso dire di aver scritto una pagina importante per il poker nostrano ed europeo. Una sorta di ‘sentenza Bosman'”.

1

Un raggiante Cristiano Blanco dopo la sentenza

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

L’‘operazione All-In’ e tutto ciò che ne è conseguito, infatti, è stata determinante per le scelte di vita di Blanco, perciò è decisamente comprensibile la sua felicità.

“I problemi legati a questa situazione mi hanno portato a trasferirmi all’estero, dato che si incontrano molti problemi a vivere in Italia quando si hanno beghe con l’Agenzia delle Entrate. Per fortuna ho trovato un buon lavoro, ma il fatto che abbia abbandonato il poker giocato, ovviamente, è esclusivamente legato ai problemi che mi hanno colpito: in ballo c’erano tanti soldi, dunque non potevo permettermi di partecipare a tornei non potendo esser certo a quanto ammontasse il mio bankroll. Dal 2015, quindi, credo proprio che ritornerò anche ai tavoli…”.

Cristiano, poi, ha chiosato così: “Voglio leggere insieme al mio avvocato le 35 pagine della sentenza e qualora ci fosse possibilità non esiterei a chiedere un risarcimento danni, dato che questi sono facilmente quantificabili. Intanto festeggerò e credo di andare a farlo a Las Vegas con gli amici di sempre, per mostrare ai più giovani, che tanto parlano di vita ‘ballas’, come ci si diverte davvero…(ride)”.

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari