Friday, Jun. 9, 2023

Storie

Scritto da:

|

il 28 Mar 2017

|

 

Primerano terzo a Campione tra un raise e uno sbadiglio… di troppo!

Primerano terzo a Campione tra un raise e uno sbadiglio… di troppo!

Area

Vuoi approfondire?

Che si tratti di un heads-up online, di cash game live o di un final table di prestigio, come quello del Main Event WSOP Circuit, poco importa: il rapporto tra Daniele Primerano e la narcolessia resta invariato.

Il fenomenale grinder piemontese è stato difatti puntualmente rapito da Morfeo anche nella giornata di ieri, a 7 left

“Non esageriamo dai! Avevo solo appoggiato la testa sul tavolo per riposare gli occhi qualche minuto 🙂 In passato è capitato diverse volte di avere qualche ‘svenimento’, specie ai tavoli cash dove l’action è abbastanza, diciamo così, stagnante. Ma ieri ero sveglissimo, c’era un anello da conquistare e un tavolo tutt’altro che noioso. Diciamo che ero particolarmente concentrato, anche se a dirla tutta non ricordo l’esatto momento in cui mi hanno immortalato in quella posa…”

Terzo per 32.000€, Danielino non è riuscito a far valere fino in fono la chipleading d’inizio final day:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Per 6 ore di gioco non ho visto mezza mano giocabile e forse è proprio quello il motivo del ‘riposino’. Stranamente avevo un’immagine di un essere umano tranquillo per quel che concerne il gioco, ma non appena ho iniziato ad aprire un po’ più largo, mi son preso una dozzina di shove in faccia e su due tribet mi hanno puntualmente 4-bet shovato. Un peccato non essere arrivato in heads-up, ma in fondo so che tra qualche ora guarderò già il bicchiere mezzo pieno.”

Tornando agli improvvisi ‘cali di concentrazione’, primex ci ha raccontato un curioso aneddoto di qualche tempo addietro:

“Gli attacchi narcolettici live hanno validi alibi; talvolta mi son schierato in dritto da 36 ore o più… Nonostante tutto ammetto mi sia accaduto anche seduto comodamente a casa davanti al PC. Fatta eccezione per quello ‘scemo’ di Andrea Crobu, che mi venne a rubare i blinds in diversi tavoli mentre mi ero addormentato (e non pago pubblicò anche il video su FB), un episodio curioso accade in una sessione hu high stakes contro un certo Isaac Haxton. Eh sì, ero alla 25/50$ o forse addirittura 50/100$ quando su pot da circa 15k al turn, anziché prendere una decisione, iniziai a russare… Fortunatamente si trattava di un pot relativamente piccolo in relazione alla partita, altrimenti non so davvero se me la sarei perdonata!”

Foto di repertorio

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari