Sunday, May. 26, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 23 Nov 2017

|

 

Let’s switch! Rino Fusco grinda il NL50 di Pokerstars: “Gioco cash per diventare un giocatore migliore e completo!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Let’s switch! Rino Fusco grinda il NL50 di Pokerstars: “Gioco cash per diventare un giocatore migliore e completo!”

Area

Vuoi approfondire?

Player e coach partenopeo conosciuto nel mondo degli mtt online con il nickname ‘pocho.i1988’, Rino Fusco (in alto a destra insieme ad Emiliano Conti) è stato avvistato in questi giorni ai tavoli cash game NL50 di Pokerstars.

Le varie review e lo studio dei tornei precedentemente intrapresi con il cash gamer Nicola ‘quattroganci’ Valentini avevano già incuriosito molto il giocatore campano nei confronti della disciplina: scopriamo insieme i dettagli di questo nuovo approccio.

“Paradossalmente, il mio interesse per il cash è nato in parallelo allo studio degli mtt, durante alcune lezioni con Nicola. L’approccio lavorativo e l’influenza di ‘quattroganci’ mi hanno subito affascinato: lui era capace di cogliere particolari importantissimi e di fare valutazioni sotto un punto di vista che definirei didattico.”

Compatibilmente con le difficoltà iniziali di questa nuova esperienza in corsa da circa una mese, Rino si dice alla ricerca del giusto equilibrio.

Per affrontare al meglio questa nuova avventura si è affidato ad uno dei migliori cash gamer del panorama italiano, Karim ‘karimm92’ Radani.

“Spinto un po’ da Karim durante qualche confronto su degli spot mtt, ho deciso di grindare cash anche per sfruttare al massimo le ore di studio con lui. Oggi cerco di fare tra le due e le tre sessioni giornaliere, ma trovo ancora difficoltà nel mantenere alta la concentrazione passate le due ore di gioco; ho scelto il NL50 e sto tablando 4x la maggior parte delle volte perché, in questa fase, il mio obiettivo non è fare profit ma imparare bene le varie dinamiche ai tavoli e prendere consapevolezza. Mi sto approcciando in maniera super umile e per me è uno stimolo incredibile sapere che c’è davvero un’infinità di cose da imparare: sono sempre alla continua ricerca della decisione più giusta.”

Tanti i concetti da approfondire e tanti quelli completamente nuovi. Quale aspetto del cash game ha fatto maggiormente breccia nella corazza da torneista di Rino? E in cosa pensa di essere migliorato?

“In primis credo di essere migliorato tantissimo nel gioco deep, poiché penso che si tratti del leak più pesante per un giocatore mtt. Sul punto it giocare molto tight l’early stage è la prassi: ho sempre cercato di accumulare chips sin da subito exploitando questo tendenza ma ciò non mi ha reso immune ad alcuni aspetti da ritoccare. Per quanto riguarda i concetti da approfondire, invece, il discorso delle size nelle varie street è quello che mi ha preso di più: ci dovrò lavorare un bel po’ perché faccio ancora tanti errori ma l’obiettivo è quello di perfezionare al meglio questa dinamica.”

Prima di salutarci, Rino conclude il discorso sottolineando le enormi libertà che il cash concede ai giocatori e la vera motivazione del suo cambiamento.

Un cambiamento che migliora il suo presente e che ha l’obiettivo finale di migliorare anche le sue prospettive pokeristiche future:

“Avere la possibilità di scegliere quando e quanto giocare per me è importantissimo. Forse, la mia decisione non mi permetterà di quantificare un atteso preciso ma sono consapevole di fare un qualcosa che oggi mi piace e che mi sta facendo riscoprire il gioco. Può sembrare una follia: su PokerStars la rake back è minima e in tantissimi, al contrario, passano dai tavoli a soldi veri agli mtt, ma ho un piano ben preciso. Gioco cash per diventare un giocatore migliore e completo! In futuro voglio avere la tranquillità giusta per legarmi alla disciplina più profittevole ed avere risultati importanti in entrambe. Per questo motivo non smetterò mai di ringraziare Karim che in questo mesi mi ha sopportato e supportato.”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari