Saturday, Jul. 20, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 8 Mag 2018

|

 

“Non vedo l’ora di partire per le Bahamas!” Simone Speranza in estasi per il Platinum Pass

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

“Non vedo l’ora di partire per le Bahamas!” Simone Speranza in estasi per il Platinum Pass

Area

Vuoi approfondire?

Quando si mettono in fila MTT online a ripetizione. Quando si concretizzano sessioni di cash game da urlo. Ma soprattutto, quando si riesce a centrare un back-to-back del genere, sembra davvero impossibile non poterne tessere le lodi.

Simone Speranza è riuscito nell’impresa di vincere l’IPO by PokerStars, bissando il successo dell’edizione 22 del novembre 2016. Allora si assicurò addirittura 300.000€. Ieri ne ha incassati 150.000€ più l’ambitissimo “Platinum Pass“, pacchetto dal valore complessivo da 30.000$ che permetterà a Simone di presentarsi alle Bahamas a inizio 2019 per giocare un High Roller da 25.000$ di buy-in.

E’ il primo giocatore della storia ad assicurarsi due edizioni dell’IPO. Simo, come ci si sente?

“La cosa che più mi emoziona in questo momento è l’avere in mano il Platinum Pass: non vedo l’ora di partire per le Bahamas! Giocare quel torneo sarà un’esperienza pazzesca. Il ticket mi darà questa grande opportunità, ma un domani spero ovviamente di potermelo permettere da solo. Partirò con tutta la famiglia e potrò finalmente confrontarmi con i top player mondo. Ho già ricevuto alcune richieste per la vendita del Pass, ma non ci penso nemmeno per sogno!”

Speranza, chipleader al termine del Day1A e del Day2, ha rivelato di essersi trovato più di una volta in situazioni particolarmente agiate per quel che riguarda il count:

“Mi capita abbastanza spesso di trovarmi big stack sin dal primo momento di un torneo: a differenza di altri regular preferisco affrontare l’early stage di un MTT quasi come fosse una sessione di cash game, quindi decisamente più loose. A volte sono chipleader dopo due livelli, altre volte sono out già al primo. E in un torneo come questo credo che la chiave stia proprio nelle prime fasi di gioco dove è più complicato far foldare gli avversari visto che tutti godono di un buono stack. Nella middle e late stage, una volta accumulate tante chips, diventa più semplice aggredire visto che eserciteremo maggiore pressione su chi avremo di fronte.”

Per quel che concerne il final table, Speranza riconosce i meriti di alcuni suoi avversari:

“Quel che temevo di più è sicuramente ‘pokerbern’, ma oltre ad avere un solido vantaggio in termini di chips, ho avuto anche la fortuna di essere in posizione. Angelini ha sicuramente qualche leak, ma è un player davvero fastidioso ed è certamente uno di quelli che mi ha fatto sudare più degli altri!”

L’ex coach di Poker Magia, messosi in proprio da fine aprile, valuterà nei prossimi giorni se continuare la vita da ‘poker prof’ in solitaria o immergersi in qualche nuovo progetto:

“Non lo so ancora, ma c’è sicuramente tempo per pensarci. Ora voglio solamente godermi questa vittoria e la mia famiglia. Un grazie a tutti quelli che hanno tifato per me! ;)”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari