Monday, May. 27, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 15 Lug 2012

|

 

WSOP 2012 – Game Over Italia

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2012 – Game Over Italia

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

GG, UL, sick, WTF, tutto quello che volete… è finita.

Non ci sono più italiani in gioco al Main Event delle WSOP 2012, tutti fuori. Prestazione decisamente meno brillante di quella del Main Event 2011, nel quale Alessandro Pastura e Massimiliano “Visdiabuli” Martinez riuscirono a raggiungere il day 6 prima di arrendersi. In questo 2012, invece, le speranze azzurre si sono spente tutte al day 5.

Il primo a cedere è stato Alessio Isaia: con “tanta delusione e amarezza” il Fabbro è uscito subito, alla prima mano giocata oggi.

E’ stato poi il turno di Massimo “MaxShark” Mosele, che era riuscito a risalire in stack fino a 700.000 e più. La sua eliminazione è frutto di un micidiale three-way pot nel quale la sua top pair + flush draw con KQ su Q883 non risulta buona contro l’avversario che dopo l’all in al turn gira K8… non benissimo, ma rimane sempre un’ottima performance per MaxShark che era, come già ricordato, al suo primo Main Event WSOP in carriera ed è riuscito a portare a casa un 224° posto su più di 6.500 iscritti!

L’italiano a resistere più a lungo è stato Marco Ruggeri. Il Pro di Sisal, dopo essere riuscito anche a salire oltre l’average, ha trovato sul suo percorso due cooleroni di quelli grossi, due volte gli Assi in mano agli avversari. La prima volta su flop AK3, Marco ha AK e l’avversario ovviamente ha settato “i pini”, e poi con le poche chip rimaste che finiscono in mezzo al tavolo con QQ, un altro avversario gira ancora una volta AA. “Chiudo migliore degli italiani, ma per come si era messa oggi pomeriggio (quando Marco era riuscito a far crescere lo stack oltre il milione e mezzo di gettoni) non posso essere soddisfatto. Ora si torna a casa a lavorare online, ma ho già voglia di tornare l’anno prossimo!”

httpv://www.youtube.com/watch?v=MngKbPuL0UE

Giornata faticosa per tutti, quella di oggi: nei cinque livelli del day 5 abbiamo perso anche Sorel Mizzi, Ronny Kaiser e Marcel Luske tra gli altri. Domani si torna in pista con Kyle Keranen in testa al gruppone di 97 player, e ancora una volta la francese Gaelle Baumann nei migliori 10 player!

Ecco il count dei top 10 e il riepilogo dei piazzamenti italiani:

1. Kyle Keranen – 6.935.000
2. Robert Salaburu – 6.195.000
3. Taylor Paur – 5.820.000
4. Erik Hellman – 4.715.000
4. Wilfried Haerig – 4.505.000
6. Shahriar Assareh – 4.395.000
7. Charles Coultas – 4.015.000
8. Gaelle Baumann – 3.980.000
9. Fabrizio Gonzalez – 3.935.000
10. Nicco Maag – 3.895.000

157° Marco Ruggeri – 52.718 $
224° Massimo Mosele – 44.655 $
281° Alessio Isaia – 38.543 $

 



Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari