Wednesday, Aug. 21, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 29 Ott 2012

|

 

Main Event WSOP: ecco gli October Nine. Tra poche ore la diretta!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Main Event WSOP: ecco gli October Nine. Tra poche ore la diretta!

Area

Vuoi approfondire?

October Nine. Li hanno chiamati così, perché quest’anno il tavolo finale del Main Event Wsop deve andare in scena qualche settimana prima del solito. Solitamente si giocava in novembre, ma le presidenziali USA possono spostare grandi cifre e, insieme a quelle, i i grandi eventi.

E così questa sera si parte. Mentre Obama e Romney cercano la strategia giusta per rompere gli equilibri elettorali che li vedono in sostanziale parità, Jesse Sylvia &Co. cercheranno un modo per arrivare in fondo, per rimanere soli in cima al podio del torneo più importante del mondo. Soli certo, ma insieme — e forse per loro è la cosa più importante — agli otto milioni e mezzo del primo premio.

Una cascata di dollari, un montepremi stellare che sta per investire i nove ragazzi del final table più giovane della storia delle Wsop. Jesse Sylvia, il chipleader con 43.875.000, ha soltanto 26 anni. Originario del Massachusetts si è trasferito a Las Vegas per giocare a poker. Uno che finora non aveva racimolato tanto nei tornei Wsop: solamente un ITM, un 175° posto portato a casa nel 2010. Il resto del suo tempo, e delle sue vincite, derivano dal cash game live, il lavoro a cui dedica circa 50 ore a settimana.

Andras Koroknai ha trent’anni ed è il secondo in chip con 29.375.000. È l’unico finalista di quest’anno che viene dall’estero. Vive a Debrecen, una grande città nel nord est dell’Ungheria ed è il primo della sua nazione ad arrivare così vicino alla vittoria. Qualche soddisfazione al suo paese l’ha già portata nel 2010, anno nel quale portò a casa la vittoria della LA Poker Classic.

Poi c’è Greg Merson. Con le sue 28.725.000 chip è tra i favoriti al titolo. Un venticinquenne del Maryland che grinda online con il nickname gregy20273. Lui un braccialetto l’ha già portato a casa durante questa edizione delle Wsop, un primo posto da un milione e 136 mila dollari al Six Handed Event.

Russell Thomas si metterà davanti 24.800.000 chip e con lui si torna negli Stati Uniti. Thomas è nato in Pennsylvania 24 anni fa. Gioca online con il nick into2ndwind e non si considera un professionista. I risultati invece parlano di uno che con le carte ci sa fare parecchio visto che solamente live può già contare oltre 200 mila dollari di vincite.

Il braccialetto del Main Event Wsop 2012

Il braccialetto del Main Event Wsop 2012

Steven Gee è il giocatore che alza la media d’età del final table. Ha 57 anni ed è al suo quinto ITM Wsop. Si presenterà questa sera con 16 milioni e 860 mila chip. Di origini cinesi, Steven ha ottenuto la cittadinanza statunitense e vive a Sacramento, California. Un avversario da non sottovalutare, considerando che uno dei suo cinque in the money è stato un primo posto nel 2010.

Poco distante da Steven troviamo Michael Esposito, con 16.280.000 chip. Il cognome non lascia molti dubbi sulle sue origini italiane, ma Miky è newyorkese a tutti gli effetti. Ha 44 anni e si è dedicato al poker dopo aver abbandonato il triathlon.

Robert Salaburu è il settimo del chipcount con 15.155.000. Viene da San Antonio, Texas, ha 27 anni e questo è il suo primo risultato alle Wsop. Era un grinder online ma il Black Friday l’ha costretto a ripiegare sul poker live. Preferisce il Cash ai tornei.

Jake Balsinger si presenterà con 13.155.000. È uno studente universitario al terzo anno. Frequenta la Arizona State Balsiger e ha solamente 21 anni, il più giovane del tavolo. Purtroppo per lui vincere non sarà semplice, ma nel poker i miracoli non sono mai impossibili. Se dovesse farcela sarebbe il più giovane vincitore di sempre al Main Event.

Jeremy Ausmus chiude la lista. Con 9.085 mila chip è il più short tra gli October Nine. Ha 32 anni e vive a Las Vegas da qualche anno. È originario del Colorado e fino al Black Friday ha giocato online con il nick TheTaker.

Ora che li abbiamo conosciuti non ci resta che attendere l’inizio delle ostilità. Uno spettacolo assicurato, specialmente considerando che tra gli October Nine troviamo molti giocatori aggressivi e loose. Nell’attesa non state con le mani in mano e visitate l’argopage IPC delle Wsop 2012 all’interno della quale ritroverete tutto il materiale esclusivo prodotto dai nostri inviati a Las Vegas!

La diretta dell’evento sarà visibile in diretta a partire dalle 01:00 su PokerItalia24 (canale 59 del digitale terrestre e 222 di sky)!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari