Monday, Aug. 19, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 30 Ott 2012

|

 

WSOP Main Event – Merson, Sylvia e Balsiger a caccia del braccialetto

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP Main Event – Merson, Sylvia e Balsiger a caccia del braccialetto

Area

Vuoi approfondire?

Stanotte, da qualche parte a Las Vegas, Phil Hellmuth sarà piuttosto nervoso.

Il Main Event delle World Series Of Poker sta andando proprio come Poker Brat non avrebbe mai voluto: sugli “October Nine” che si sono ritrovati in nottata a giocare la prima tranche di tavolo finale, ha prevalso la grande tecnica del fortissimo grinder Greg Merson.

Proprio quel Merson che ha già portato a casa il prestigioso braccialetto dell’evento WSOP 10.000 $ 6-max, uno di quelli che danno più punti per la classifica Player Of The Year… nella quale, per il momento, è in testa Phil Hellmuth con i suoi due braccialetti del 2012. Ma se “gregy20273” dovesse portare a casa il titolo più ambito al mondo, per Hellmuth sarebbe il secondo anno consecutivo con la medaglia d’argento al collo e l’amaro in bocca.

Greg Merson, dicevamo. Partiva terzo in classifica con 28 milioni di chip, e in sette ore di gioco martellante si è portato in testa, dominando le ultime fasi della giornata con il suo monster stack. Ma nelle mani conclusive, grazie a due eliminazioni (Jeremy Ausmus e Russell Thomas) piuttosto veloci, gli stack di Jesse Sylvia e Jacob “Jake” Balsiger si sono a loro volta ingranditi… e ora la situazione è molto equilibrata: Merson davanti con 88 milioni, a seguire Sylvia (supportato dal tifo sfegatato di Vanessa Selbst in curva) con 63 milioni, e per ultimo Jacob Balsiger con 44 milioni di gettoni.

Nel corso della nottata sono state sei le eliminazioni. Il primo a cadere è stato Steve Gee con un gigantesco push con 88 su board 7 5 4 J 3: il call di Russell Thomas con QQ è stato tutt’altro che facile, ma alla fine ha pagato. Sfortunato, invece, Robert Salaburu: con 77 si trovava molto avanti rispetto a Jesse Sylvia che aveva deciso di mettergli pressione con Q5 suited… per poi trovare una Donna sul river. E poi, AJ contro AK e anche Michael Esposito è uscito dal tavolo finale più importante del mondo.

E’ stato un vero e proprio “tuffo” a decretare l’uscita dal tavolo finale dell’unico straniero, il terribile Andras Koroknai, già noto al pubblico per una incomprensione con Gaelle Baumann che aveva portato ad una decisione dei floormen molto contestata. L’ungherese ha deciso di lanciarsi in una 6-bet all in con KQ offsuit… peccato che Greg Merson fosse lì ad attenderlo con AK.

Jeremy Ausmus, che partiva con lo stack più corto all’inizio del tavolo finale, ha avuto il merito di andare avanti fino alla quinta posizione, ma poi si è dovuto fermare pushando in progetto di scala bilaterale per trovare top pair top kicker in mano a Jesse Sylvia, e un river che non ha completato la scala. Pochissime mani dopo, è stato il turno di Russell Thomas, che le ha mandate tutte con A9 scontrandosi contro AK in mano a Balsiger, e ha chiuso la giornata di gioco uscendo al quarto posto.

Tutto può succedere in questa notte da milionari, una mano può ribaltare completamente la situazione: saremo incollati alla TV a partire dalle 02:00 di notte, per seguire la video diretta su PokerItalia24 (canale 59 del digitale terrestre e 222 di Sky)!

Greg Merson – 88.350.000

Jesse Sylvia – 62.750.000

Jacob Balsiger – 46.875.000

4° – Russell Thomas – 2.851.537 $

5° – Jeremy Ausmus – 2.155.313 $

6° – Andras Koroknai – 1.640.902 $

7° – Michael Esposito – 1.258.040 $

8° – Robert Salaburu -971.360 $

9° – Steve Gee – 754.798 $

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari