Saturday, Jan. 29, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 9 Giu 2013

|

 

Hellmuth finisce la striscia negativa: 5º all’evento Heads-Up da 10.000$

Hellmuth finisce la striscia negativa: 5º all’evento Heads-Up da 10.000$

Area

Vuoi approfondire?

Per fortuna per Phil, e per i suoi compagni di tavolo che lo devono sentire sempre rosicare, è finita la sua striscia negativa di risultati a queste WSOP. “The Poker Brat” arriva finalmente non solo in zona premi ma anche molto vicino al suo quattordicesimo braccialetto, finendo quinto nell’Evento 16 Heads-Up, 10.000$ per un premio di 54.024$. Tutti sappiamo che per uno dei top player al mondo questi premi sono ormai quasi un aspetto minore ma non lo è invece per il suo morale, visto che nella prima settimana a Las Vegas ha fatto tanta fatica ad arrivare lontano e di conseguenza anche a rimanere concentrato per esprimere il suo miglior poker.

Questo torneo, che Dario Sammartino ha definitivo come “il torneo dei duri” è in effetti uno dei tornei più tosti dopo il Main Event. I migliori giocatori in assoluto non vogliono perdere l’occasione di dimostrare faccia a faccia chi è il migliore. Se per farlo devono arrivare alla 8bet preflop (come è successo questa notte) lo faranno e nessuno si tirerà indietro. Non è stato certamente un buon torneo per i cinque italiani in gara: Dario Minieri, Cristiano “Crisbus” Guerra, Dario Sammartino, Salvatore Bianco e Pasquale Braco. Sono stati tutti eliminati nei primi due round, non potendo lottare per i premi.

Hellmuth ha dovuto quindi tirare fuori il meglio di se stesso per non essere eliminato nel terzo round, dove la vittoria significava entrare fra i primi 16 e arrivare in zona premi. Non è stato facile infatti per Hellmuth vincere contro Thiago Nishijima, giocatore brasiliano in ottima forma, già chipleader del Day1 del Millionaire Maker. Prima perché per rimanere comunque fedele al suo personaggio, Hellmuth si è visto costretto anche a litigare col direttore del torneo, lamentandosi dei numerosi giornalisti brasiliani che si aggiravano intorno al tavolo da gioco; poi anche perché, rimanendo pochi incontri da finire, Hellmuth ha dovuto mettere in gioco l’ultimo dei suoi add-on (stack iniziale di 120.000 fiches più due add-on di 80.000 ciascuno) per tentare la rimonta contro le 400.000 fiches di Nishijima.

A questo punto, Phil ha fatto finalmente valere la sua indole da campione e ha pareggiato la situazione four-bettando al turn su un board da brividi: KQ3Q con due cuori e due quadri. La mano finale ha visto Nishijima dominato con KJ contro l’AJ di Hellmuth, che alla fine del match ha fatto dei sinceri complimenti al giocatore brasiliano. Nel round successivo Hellmuth ha trovato il canadese Marc-Andre Ladouceur. Un incontro che è stato caratterizzato per la fortuna di Phil al river, dove ha trovato prima un full contro top two pair di Ladouceur e poi un gutshot per eliminare il canadese che aveva in mano top pair top kicker. Hellmuth si è sentito così in colpa che ha promesso a Ladouceur di regalargli una cassa di Dom Pérignon per la bad beat.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

La strada di Hellmuth si è interrota comunque ai quarti di finale incontrando Mark Radoja, con cui ha protagonizzato un duello molto teso. Prima è stato Radoja ad andare molto sotto nel chipcount ma poi è riuscito pian piano a risalire, con tanta aggressività e con qualche bluff mostrato che ha mandato nel pallone il povero Phil. La mano finale vedeva Radoja pushare direttamente da SB ed Hellmuth chiamare non molto convinto con K9. Meno convinto ancora quando il suo opponente ha girato KQ, dominandolo. Board senza speranze per Phil, che al turn era già drawing dead.

Domani i quattro giocatori rimasti si sfideranno per i 331.190$ del primo premio. Fra di loro spicca Justin Bonomo, che dopo aver eliminato Jason Mercier in una delle prime fasi troverà precisamente Mark Radoja nella semifinale. Dall’altro lato del quadro Ben “Sauce123” Sulsky e Don Nguyen dovranno combattere per un posto in finale, con Sauce che si è sicuramente preso tante soddisfazioni mandando a casa gente come Phil Galfond e Randy “nanonoko” Lew. Ecco il quadro dei giocatori che sono andati in the money:

WSOPEvHup

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari