Monday, Jul. 22, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 28 Giu 2013

|

 

Chi sarà l’uomo bolla del One Drop?

Chi sarà l’uomo bolla del One Drop?

Area

Vuoi approfondire?

È appena finito il Day2 del One Drop, il torneo dei 111.111$ di buy-in. Come avevamo previsto ieri il gioco ha visto è continuato fino a ridurre il field di partenza a solo 26 giocatori. Considerando che solo 24 di loro andranno a premio, siamo sicuri che più di uno short farà brutti sogni stanotte immaginando migliaia di modi crudeli in cui venire eliminato dal torneo. Sarà brutto cadere in 26ª posizione, ma chi sarà l’uomo bolla del One Drop?

Se guardiamo la parte bassa della classifica vediamo cinque giocatori con meno di 20 bui più altri quattro appena sopra questa soglia, che è uno dei limiti “mentali” più comuni nei tornei. Quelli che sono comunque messi peggio sono Mike Sexton e Jeremy Ausmus, che in questo momento sono i principali candidati per sbollare.

 

WSOPOneDropDay3btm

Partiamo comunque a raccontare le cose dall’inizio. La giornata di oggi ha avuto diversi protagonisti fra i 108 giocatori sopravvissuti al Day1. Uno di loro, la cui figura inizia ad ingigantirsi, è Antonio Esfandiari, vincitore dei 18 milioni di dollari del Big One dell’anno scorso e che ha chiuso questo Day2 5º in classifica. “The Magician” ci ha preso gusto per questo torneo e sarà senza dubbio uno dei giocatori più pericolosi domani.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Non molto lontano in classifica, 12º, troviamo Phil Laak, che domani sarà seduto allo stesso tavolo di Esfandiari, il che significa spettacolo garantito e non solo pokeristico. Entrambi sono amici e adorano le telecamere, quindi non perderanno sicuramente l’occasione di lasciarci qualche scenetta comica. Oggi abbiamo avuto un assaggio nel primo livello della giornata, quando l’unico giocatore che ancora non si era presentato al Rio Casino era proprio Phil Laak, provocando lo stupore di Esfandiari: “Ma quanto sarà ricco questo tipo?“. È mancato anche poco per fartire le scommesse sul momento del suo arrivo.

Un altro giocatore che è stato molto attivo in tutti gli aspetti è stato Bill Perkins, che in Italia è soprattutto conosciuto per aver partecipato al Big Game in cui il loose cannon era il nostro Massimiliano “Visdiabuli” Martinez. Perkins ha chiuso settimo in fiches ed è stato al centro di uno dei momenti più divertenti della giornata. All-in con AJ contro i TT di Jason Koon, ha festeggiato vivamente il turn, che gli regalava l’asso e il river, un jack che gli dava doppia coppia. Non se n’è accorto invece che al flop c’erano anche un K e una Q che davano la scala a Koon. Perkins ci ha messo qualche secondo a realizzare la mano e poi si è seduto sconsolato: “Incredibile, non mi va bene una“. Insomma, Bill…

In ogni caso, domani si riparte dal livello 21, 30.000/60.000/10.000, con 26 giocatori. L’idea originale dell’organizzazione era di giocare fino a ottenere un vincitore, ma con due bolle nello stesso giorno (in the money e Final Table) è probabile che si giochi soltanto fino a rimanere in 8, che andrebbero nel Day4 a un Final Table di oltre 15 milioni di dollari in premi, di cui 4.830.619$ saranno per il vincitore. Ecco la parte alta del chipcount:

WSOPOneDropDay3up

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari