Monday, Aug. 15, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 14 Lug 2013

|

 

Table Draw del Day 6: ormai ci conosciamo tutti

Table Draw del Day 6: ormai ci conosciamo tutti

Area

Vuoi approfondire?

Arriva il Day6 del Main Event delle WSOP e ormai i giocatori hanno un po’ la sensazione di conoscersi tutti: “con te ho giocato al Day2”, “mi sa che siamo stati insieme nell’evento 51” oppure “tu eri quel simpaticone che mi rilanciava con aria quando ero sotto average l’altro giorno…”. Ormai quasi tutti si sono visti qualche volta e il field diventa sempre meno anonimo per i giocatori.

È un po’ diverso per noi, che ci troviamo davanti a nomi a cui facciamo fatica a volte a relazionarli con una faccia o che proprio non ci dicono niente. Tentiamo invece di fare un po’ di luce su chi troveranno i giocatori italiani. Diciamo subito che poteva andargli peggio: hanno evitato certamente l’ultimo campione in gara, Carlos Mortensen, e il pro più conosciuto fra i rimanenti: Yevgeniy Timoshenko, che invece sarà al tavolo di Mortensen.

Gaetano Preite

TableDrawDay6Preite

Il tavolo di Gaetano sarà abbastanza variegato. Troverà per esempio il chipleader del torneo, Sami Rustom, che comunque è alla sua miglior prestazione storica live. Avrà anche il vincitore di due braccialetti Ralph “Rep” Porter, il giocatore proveniente dall’online David Benefield o il vincitore di un anello WSOP, Marc Eamond. Gli altri giocatori del tavolo non vantano particolari risultati.

Sergio Castelluccio

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

TableDrawDay6Casteluccio

Sergio siederà al tavolo con il quarto chiplead del torneo, Maxx Coleman, anche lui come Sami Rustom, al primo risultato importante in carriera. Non lo è invece Amir Lehavot, vincitore di un braccialetto nel Pot Limit nel 2011 e di più di un milione e mezzo di dollari in carriera. Dovrà stare attento Sergio anche a Dan Owen, giocatore forse senza grande storia finora ma che ha già piazzato un terzo posto in queste WSOP (evento 56) e che ha uno stack di 3.750.000 fiches. Il resto sono giocatori senza grandi risultati finora.

Andrea Dato

TableDrawDay6Dato

Arriviamo all’ultimo tavolo dei nostri, quello di Andrea Dato, che probabilmente è quello più difficile di tutti e tre. Anche se ci sono giocatori veramente sconosciuti come Robert Damelian o il ceco Jan Nakladal, Dato troverà anche due giocatori abituali delle WSOP come Jonathan Jaffe e Noah Schwartz, quest’ultimo molto presente anche nel circuito WPT statunitense e vincitore di più di tre milioni in carriera. Avrà anche Simon Ravnsbaek, ultimo vincitore del EPT di Praga. Proprio alla sua destra Andrea troverà Marc McLaughlin, secondo nel chipcount, che vorrà migliorare il suo 30º posto nel Main Event del 2009. Sicuramente un tavolo in cui non fare amici…

C’è da dire anche che il fatto che alcuni giocatori non siano conosciuti non signifca ormai molto: non si arriva a un Day6 del Main Event solo a base di fortuna o di cooler a favore, quindi nessun regalerà niente a nessuno. Sono tutti qui per combattere fino all’ultima fiches.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari