Friday, Aug. 23, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 26 Lug 2013

|

 

Daniel Negreanu attacca Tom Dwan: “Non è tra i migliori giocatori al mondo”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Daniel Negreanu attacca Tom Dwan: “Non è tra i migliori giocatori al mondo”

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Schietto come sempre, Daniel Negreanu analizza il poker a 360°: dal lontano 2004, quando il suo nome rimbalzò prepotentemente al grande pubblico, fino ai giorni nostri, quando orami “Kid Poker” è diventato una personalità autorevole.

Qualche giorno fa, Negreanu era alle prese con un duro attacco alla TDA (Tournament Directors Association), colpevole, secondo il pro di PokerStars, di non ascoltare i giocatori e cambiare le regole a proprio piacimento.

Adesso “Danielino” non utilizza mezzi termini e si scaglia contro Tom “durrrr” Dwan: “Lui è un giocatore di partite High Stakes – afferma Negreanu al sito pokerplayer.co.uk – ma i media non sono la sua passione e li evita in continuazione. Ma se sei un giocatore sponsorizzato e vieni pagato, allora è meglio comportarsi in un altro modo oppure si manca di rispetto verso la poker room che rappresenti e verso il poker stesso. Se non sei disposto ad esporti pubblicamente, non indossare la patch.”

Negreanu è un fiume in piena e continua il suo attacco nei confronti del pro di Full Tilt Poker: Credo che Tom non sia tra i migliori giocatori al mondo di poker e non so se lo è mai stato in passato. Ha raggiunto l’apice durante le apparizione televisive alle partite High Stakes, grazie ad un’ottima run e ad un buon gioco, ma ora non sta sfruttando il tempo e non sta facendo alcuno studio per diventare il migliore al mondo. Anzi, a molti giocatori viene l’acquolina in bocca quando devono giocare contro Dwan in heads up.

E’ difficile dire chi sia veramente il più forte a poker online: un sacco di ragazzi come Dwan, Phil Galfond e i fratelli Dang hanno raggiunto il loro punto più alto quando hanno sfruttato l’incredibile “tempesta perfetta” creata da Guy Laliberté che perse 17 milioni di dollari e tutti ottenero più o meno la loro parte.

Sulla base della mia esperienza, credo che Ben “Sauce123” Sulsky è incredibile e anche Viktor Blom è molto duro. E poi c’è Ivey. Non vi sorprendete se non mi nomino: loro hanno creato volume di gioco giocando i più alti livelli di cash game, io invece promuovo semplicemente il gioco.”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari