Sunday, Aug. 7, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 7 Set 2013

|

 

Il Final Table dell’EPT di Barcellona: chi sono i rivali di Luca Fiorini?

Il Final Table dell’EPT di Barcellona: chi sono i rivali di Luca Fiorini?

Area

Vuoi approfondire?

Come sapete Luca Fiorini è arrivato al Final Table dell’EPT di Barcellona, un traguardo che non tutti i grandi giocatori di poker possono vantare. Oggi si batterà contro altri sette giocatori per alzare la picca al cielo e per un primo premio da sogno: 1.067.000€. Ma chi sono i suoi rivali? Tipi duri? Fortunelli che cooler dopo cooler sono arrivati fin qui? Vediamo un po’ i profili dei componenti del Final Table.

Seat 1. Andreas Christoforou, Cipro, 2.560.000. Uno dei rivali con meno risultati dietro ma che può essere uno difficile al tavolo. Gioca tornei live ad alti livelli dal 2012 e da allora vanta due in the money alle WSOP e qualche cash nei casinò di Las Vegas. Chiacchierone al tavolo, capace di giocate interessanti ma che a volte si è dimostrato un po’ troppo loose nei call. Non il primo candidato alla vittoria ma da non sottovalutare.

Seat 2. Kimmo Kurko, Finlandia, 2.265.000. Uno dei più laureati al tavolo. Oltre a diversi tornei vinti nel suo paese, Kurko ha già vinto due side dell’event dell’EPT di Sanremo, uno nel 2009 per ben 220.000€ di premio e un altro di Omaha nel 2011. Quell’anno arrivò anche 35° al Main Event, quindi è uno a cui il field dell’EPT non spaventa troppo. Quest’anno è già arrivato 4° nella tappa del WPT di Austria, quindi oltre all’esperienza è in uno stato di forma molto interessante. Ieri ha avuto una seconda metà di Day5 difficile, in cui ha perso il 50% del suo stack in diversi colpi ma rimane senza dubbio uno dei più tosti di questo Final Table.

Seat 3. Pasi Sormunen, Finlandia, 3.070.000. Non ha una grossa lista di risultati come quella del suo connazionale Kurko ma Sormunen è stato in questi ultimi giorni di gioco uno di quelli che ha espresso un poker di miglior livello. Poteva arrivare oggi da megachipleader al Final Table ma un colpo perso in guerra di bui con 55 contro il K3 di Kurko gli ha fatto perdere parecchie chips. Molto solido, non ha paura di metterle in mezzo.

Seat 4. Tom Middleton, Regno Unito, 9.850.000. Il chipleader degli ultimi otto e uno di quelli che, come Sormunen, hanno lasciato un’ottima immagine al tavolo. Un giocatore che ha piazzato bandierine praticamente in tutto il mondo, dal Canada all’Australia passando dalle Bahamas e dal Galles. Il suo piazzamento più importante è un terzo posto in un evento da 2.500$ delle WSOP del 2011. Candidato sicuramente al top3 di oggi a meno che non subisca delle grosse bad beat.

Seat 5. Eduard Bhaggoe, Olanda, 1.615.000. Bhaggoe fino a quest’anno non aveva ottenuto nessun risultato di prestigio fuori dall’Olanda. Dopo un 21° posto al WPT di Bruxelles a febbraio è arrivato qua a Barcellona dove ha già fatto un in the money nell’evento da 2.000€. Questo di oggi sarà sicuramente il suo miglior premio in carriera. Ieri si è mosso quasi tutta la giornata intorno ai due milioni, con un gioco piuttosto aggressivo. Candidato numero uno alla scheggia impazzita di questo tavolo.

Seat 6. Luca Fiorini, Italia, 4.610.000. Cosa dobbiamo dire di Luca che non abbiamo già detto? Un regular del circuito italiano, questo è il suo secondo piazzamento a premio in un EPT e quindi è anche uno dei più veterani al tavolo. Ha lo svantaggio di avere a la sinistra due grossi stack come quelli di Nielsen e di Gury ma allo stesso tempo parlerà sempre dietro al chipleader e ai più short al tavolo, quindi questo potrebbe essere una buona situazione da sfruttare.

Seat 7. Kresten Nielsen, Danimarca, 7.300.000. Il più istrionico dei giocatori rimasti. Vediamo se oggi tornerà al tavolo con la sua maglietta del Barcellona del suo connazionale Michael Laudrup e con il suo cappellino dorato di “Big Toro”. Uno degli uomini della giornata di ieri, che lo vedeva iniziare come il più short con 269.000 fiches. Era candidato anche a venire eliminato subito con AJ contro l’AQ di Alejandro Pérez ma un miracoloso J al flop è stato l’inizio di una fiaba che è arrivata almeno a oggi. Vediamo dove finisce oggi la storia di questo danese al suo primo risultato live di prestigio.

Seat 8. Benoit Gury, Francia, 5.610.000. Un altro giocatore che finora non ha raggiunto importanti traguardi ma che ha lasciato una buona impressione in questi ultimi giorni quando il gioco si faceva più duro. Molto solido, allo showdown ha fatto vedere quasi sempre mani di valore. Ieri è stato vittima di uno dei trappoloni della giornata, quando Nielsen ha floppato quads e l’ha outplayato con un’interpretazione degna da Hollywood. Potrebbe patire la pressione di un Final Table così ricco ma arriva con un ottimo stack. Giocatore da tenere d’occhio.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Ricordate che potete seguire con noi la DIRETTA STREAMING DEL FINAL TABLE DALLE 14:00. Ecco il payout di questo ricchissimo Final Table:

1. 1.067.000€

2. 625.000€

3. 440.500€

4. 328.000€

5. 253.000€

6. 188.000€

7. 143.000€

8. 102.430€

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari