Thursday, Dec. 9, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 7 Set 2013

|

 

Luca Fiorini 4° all’EPT di Barcellona: Middleton l’avversario degli incubi

Luca Fiorini 4° all’EPT di Barcellona: Middleton l’avversario degli incubi

Area

Vuoi approfondire?

Si è appena conclusa la cavalcata di Luca Fiorini all’EPT di Barcellona, con un quarto posto che vale 328.000 €.

E in bocca tutti abbiamo ancora quel sentimento dolceamaro che troppo bene ricordiamo dalle WSOP di Sergio Castelluccio: un grandissimo risultato, di enorme importanza per il poker italiano (e per le tasche del giocatore!) ma condito dal rammarico per essere arrivati “così vicino” alla meta. Perché nei tornei di poker, purtroppo, basta un colpo sbagliato per precipitare nel chipcount e ritrovarsi da chipleader, a short, a eliminati.

Il tavolo finale di Luca Fiorini è iniziato benissimo, e nelle prime fasi si era già capito quale fosse l’avversario da tenere d’occhio: l’inglese Tom Middleton, già sulla carta il player con più risultati, e anche uno dei più attivi al tavolo… particolarmente quando nel colpo c’era l’italiano, che si è portato ai vertici del chipcount proprio “outplayando” Middleton. Prima Fiorini ha 5-bettato all-in con Jack e Dieci offsuit, facendo passare l’inglese che comunque aveva 4bettato con una mano marginale, e poco dopo lo ha “pizzicato” in bluff al river, chiamando con A2 su board 782KK e portandosi provvisoriamente in testa al chipcount.

Middleton si è quindi ritrovato short stack ed è finito ai resti… contro chi? Ovviamente Fiorini, che con 99 si è giocato il coinflip, ma i JT dell’inglese hanno trovato un altro fante al flop per il raddoppio. Nulla di grave, perché poco dopo il finlandese Sormunen con una mossa a dir poco avventata ha scaraventato tutti i suoi gettoni in mezzo al tavolo con K7… e Luca se li è portati a casa con AK.

Il solito inglese si è dimostrato un avversario particolarmente fastidioso anche fuori dal tavolo: rimasti in quattro, i giocatori hanno tentato di accordarsi per un deal, visto che le cifre in gioco cominciavano a diventare davvero importanti. Sembrava si fosse raggiunto un accordo, ma Middleton ha insistito per ricevere una quota del montepremi maggiore di quanto pattuito, e alla fine non si è arrivati da nessuna parte. No deal, e si è continuato a giocare a poker.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Al momento del mancato accordo Luca era nuovamente chipleader, ma poi una mano contro l’altro finlandese Kurko lo ha lasciato corto. Lo scandinavo ha 3-bettato all-in al flop con middle pair, e l’italiano si è visto quasi costretto a chiamare con il suo combo draw, che però non si è chiuso: Fiorini è precipitato a soli 11 bui.

Il tempo di un raddoppio (33 > QJ) su Kurko stesso, per farci sognare… e poi, invece, la mano decisiva. Non poteva essere altri che Tom Middleton a eliminare Luca Fiorini: QQ per l’inglese, AJ per l’italiano, un progetto di scala trovato per strada che non si chiude al river, e Luca è quarto per 328.000 €.

fiorini-out

Lasciando da parte il rammarico per le carte, e per il mancato deal… rimane comunque una prova straordinaria. Durante la scorsa stagione EPT solo Angelo Recchia, a Sanremo, era riuscito a raggiungere un tavolo finale, e si era poi fermato anche lui in quarta posizione, per un premio di 225.000 €, prima del Grand Final di Montecarlo dove Sergio Castelluccio è riuscito a piazzarsi anche lui quarto per 400.000 €. Due tavoli finali in un’intera stagione, mentre questa decima promette davvero bene a giudicare dalla prima tappa!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari