Thursday, Dec. 12, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 27 Set 2013

|

 

Barava con inchiostro invisibile e lenti a contatto speciali

Barava con inchiostro invisibile e lenti a contatto speciali

Area

E’ successo nel Connecticut, nel Mohegan Sun, uno dei tanti casinò degli Stati Uniti in mani delle tribù indiane native. Un uomo con il cappellino calato praticamente fino al naso continuava a vincere al tavolo della variante “Mississippi” di Stud quando le telecamere hanno trovato qualcosa che l’occhio umano è incapace di vedere: dell’inchiostro “invisibile”.

Questa è una strana sostanza che risulta effettivamente invisibile alla vista di qualsiasi persona a meno che non si posseggano anche delle lenti speciali capaci di rintracciare le marche lasciate da questo liquido. Lenti come quelle che portava ovviamente l’uomo del cappellino, che sarebbe riuscito a segnare una parte importanti delle carte del mazzo in modo di poter riconoscerle e prendere ogni volta la decisione giusta.

L’uomo accusato di questa truffa, il 51enne Bruce Koloshi, non ha quello che si dice una scheda penale immacolata. Anzi, si porta dietro due condanne nell’Iowa e nel Nevada per baro ed è in attesa di giudizio per le stesse accuse nella Louisiana, dove il mese scorso avrebbe portato a termine lo stesso “trucchetto” nel casinò L’Auberge a Baton Rouge.

Per fortuna per il casinò i sistemi attuali di sicurezza e la rete che comunica i casinò non solo degli Stati Uniti ma anche di altri paesi come l’Australia ha lavorato in modo efficace per individuare Koloshi e verificare la sua identità. Hanno contribuito anche in modo definitivo le telecamere del Mohegan, dotate dei sensori necessari per riconoscere le tracce di questo “inchiostro invisibile”.

Ovviamente c’è chi ha subito messo in relazione questo episodio con quello di Phil Ivey e il Crockfords Casinò ma la differenza fraun caso e l’altro è notevole: anche se Ivey poteva riconoscere alcune carte dal dorso, lui non ha mai utilizzato nessun trucco per segnarle, ha solo sfruttato un difetto di  fabbricazione per individuarle (a ognuno poi le considerazioni morali).

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari