Monday, Jun. 24, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 24 Ott 2013

|

 

WSOPE High Roller Day2: Gruissem chipleader, Negreanu a caccia del POY

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOPE High Roller Day2: Gruissem chipleader, Negreanu a caccia del POY

Area

Abbiamo finalmente un numero ufficiale di partecipanti all’High Roller di 25.000€ delle WSOPE: 80, che hanno formato un montepremi di 3.600.000€, con una prima moneta di 725.000€ per il vincitore. Un campione che probabilmente uscirà nella giornata di oggi, visto che sono rimasti solo 13 giocatori, a poche eliminazioni dal Final Table che sicuramente sarà un bel vedere per tutti gli amanti del poker.

Comanda il tedesco Philipp Gruissem con 1.296.000 fiches, molto distaccato dal secondo, Scott Seiver, che è riuscito ad accumulare 770.000 gettoni. Due nomi che basterebbero a fare di questo un ottimo torneo e che invece saranno accompagnati da altre leggende del poker come Daniel Negreanu, Erik Seidel, Phil Laak o il November Nine Mark McLaughlin.

Fari puntati, oggi, sulla prestazione di Daniel Negreanu, che potrebbe sigillare il primo posto nella classifica del Player Of the Year del circuito WSOP. Ricordiamo che Daniel ha già vinto il Main Event delle World Series of Poker Asia Pacific e che a Las Vegas ha fatto sei in the money, fra cui un runner-up nell’Evento 59, 2-7 Triple Draw. Daniel non è un giocatore che stia simpatico a molti, ma i suoi risultati sono ineccepibili.

Negreanu ha bisogno di un ottavo posto in questo ultimo torneo dell’anno del circuito per puntare al Player Of the Year, un premio di grande prestigio al quale concorre attualmente anche Mark McLaughlin, che fra due settimane giocherà a Las Vegas il Final Table del Main Event WSOP. Le possibilità di Mark sono basse, ma arrivando primo o secondo in questo High Roller, e poi vincendo il Main Event, il POY sarebbe suo se Negreanu non arrivasse oggi almeno sesto. Se McLaughlin non arriva almeno secondo all’High Roller, a Negreanu basterà un ottavo posto all’High-Roller.

Il torneo riparte oggi dalla bolla final table, visto che dei 13 giocatori rimasti solo nove andranno a premio. Sarà una lotta interessantissima poichè la giornata inizierà con tre giocatori ad appena dieci bui: Joni Joukmainen, Tom Bedell e Phil Laak.

Ecco il chipcount dei due tavoli rimasti:

Tavolo 10

Seat 1. Erik Seidel, 610.000
Seat 2. Nicolau Villa-Lobos, 527.000
Seat 3. Phil Laak, 144.000
Seat 4. David Peters, 538.000
Seat 5. Byron Kaverman, 273.000
Seat 6. Philipp Gruissem, 1.296.000

Table 11

Seat 1. Timothy Adams, 240.000
Seat 2. Marc McLaughlin, 304.000
Seat 3. Daniel Negreanu, 411.000
Seat 4. Tom Bedell, 124.000
Seat 5. Jason Koon, 702.000
Seat 6. Joni Joukmainen, 113.000
Seat 7. Scott Seiver, 770.000



banner-calendario-tornei

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari