Sunday, Nov. 28, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 9 Nov 2013

|

 

Danielle Andersen: “Quegli shot a ripetizione con Gus Hansen”

Danielle Andersen: “Quegli shot a ripetizione con Gus Hansen”

Area

Vuoi approfondire?

Quello che succede in Irlanda rimane in Irlanda“… almeno fino a oggi.

Quest’estate, mentre quasi tutti i pokeristi erano a spendere le migliaia di euro vinte (o perse) alle WSOP, altri, come Gus Hansen o Danielle Andersen (di cui ricorderete sicuramente il divertentissimo racconto del Ladies Event) sono andati in Irlanda a giocare l’UKIPT Galway Festival.

All’epoca un Tweet di Danielle, che parlava di una sbronza colossale, ci lasciò con la curiosità in sospeso: “La mia prima esperienza a un pub irlandese è stato un successo, come si capisce dal fatto che sono entrata nella doccia stamattina ancora con l’intimo“:

Ovviamente capita a chiunque di fare una serata pazza soprattutto se all’estero. Quello che non sapevamo fino a ieri è che il principale colpevole di questa serata era niente meno che Gus Hansen, che ha preso molto sul serio il suo ruolo di “ambasciatore” dell’Irlanda.

Danielle Andersen ha fatto partire ieri il suo videoblog e ha voluto esordire proprio con il retroscena di questo suo primo viaggio in Europa.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

La donna spiega di essere andata con altri colleghi a un bar per bere un drink e socializzare un po’:

Eravamo al primo drink e Gus è scomparso. Gus per me è una leggenda e quindi pensai che forse ci aveva semplicemente lasciato lì e ci sono rimasta un po’ male, perché è un tipo con cui ti puoi divertire. Invece circa quindici minuti dopo è tornato con un vassoio con tipo 35 shots di Jagermeister“.

Da questo momento in poi, stando a quanto ha scritto Danielle, “tutto è andato a rotoli. Abbiamo fatto diversi ‘drinking games’ e siccome io ero scarsa alla fine ho preso molti più shot di quelli che mi spettavano“.

Tutto ciò con il buon Gus che faceva l’arbitro, ordinando, a un certo punto, che Danielle dovesse bere direttamente dal vassoio uno shot che aveva appena versato…

Come vediamo, “The Great Dane” è uno che si dà da fare quando c’è da divertirsi. Ora manca solo che Gus ci metta lo stesso impegno con il poker online, visto che è rimasto seriamente indietro

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari