Monday, Sep. 28, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 18 Gen 2014

|

 

Tom ‘durrrr’ Dwan smorza i toni sulla vincita di Macao

Tom ‘durrrr’ Dwan smorza i toni sulla vincita di Macao

Area

Vuoi approfondire?

La notizia era di quelle da far rizzare i capelli e in queste ore, sul web e forum dedicati, non si è parlato d’altro.

Stando ad alcune indiscrezioni provenienti dallo Star World di Macao, Tom “durrrr” Dwan avrebbe infatti vinto un pot da ben 25 milioni di dollari in una sessione di cash game 50.000HKD/100.000HKD – circa 6.000/12.000 in dollari americani – nella quale era impegnato contro tre asiatici: due professionisti e un imprenditore.

E’ ormai consolidato il fatto che le partite high-stakes ai massimi livelli si giochino nella nuova “Vegas” orientale, ma si possono davvero raggiungere cifre di tale portata? Un piatto di queste dimensioni sarebbe di gran lunga il più grande mai giocato su ogni tavolo del pianeta da quanto il poker ha preso vita.

Non ci sono ancora certezze assolute su cosa sia davvero successo quella notte, ma visto il tam-tam mediatico che si è scatenato intorno alla faccenda, è stato lo stesso Dwan a gettare acqua sul fuoco dichiarando sul proprio twitter di non aver incassato tanto:

Resta dunque un po’ d’amaro in bocca: che fosse semplicemente una bufala? Forse no. Dwan afferma infatti di non aver vinto 25 milioni di dollari, ma non precisa ulteriori dettagli sulla questione.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Su questo, d’altronde, non c’è da sorprendersi. Anche pochi mesi fa, dopo il suo primo viaggio a Macao, durrrr cinguettò sul proprio profilo di aver avuto la più grossa perdita in carriera senza però soffermarsi sulle cifre in senso stretto.

La storia del megapot potrebbe dunque essere vera, per quanto l’entità di questo sarebbe inferiore: 20 milioni, 15, 10? Chissà… Ad ogni modo il polverone sollevato – se mai ce ne fosse stato il bisogno – ha riacceso i riflettori sul fenomeno americano scaricato a dicembre da Full Tilt Poker e ora in cerca di una nuova casa pokeristica.

Dite che Dwan troverà qualcuno interessato?

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari