Wednesday, Jan. 26, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 17 Gen 2014

|

 

Un pot da 25 milioni di dollari per Tom Dwan?

Un pot da 25 milioni di dollari per Tom Dwan?

Area

La notizia la riferisce una persona che era presente allo Star World di Macao, il Casinò dove alcuni poker pro si sono praticamente trasferiti a caccia dei soldi dei miliardari asiatici, che non hanno alcun tipo di problema a sedersi al tavolo con ammontari che potremmo definire indecenti.

Questo testimone, che ha raccontato la notizia a CardPlayer LatinoAmerica, dice che Dwan era seduto al tavolo con tre asiatici, due professionisti e un imprenditore, giocatore amatoriale. Il limite della partita era 50.000HKD/100.000HKD, circa 6.000/12.000 in dollari americani.

Ovviamente mancano tutte le informazioni più interessanti: la quantità di soldi sul tavolo, lo sviluppo della mano e le due carte che hanno fatto vincere a “durrrr” un pot da circa 25.000.000$. Per intenderci, sette milioni in più di quelli vinti da Antonio Esfandiari al Big One for One Drop alle WSOP del 2012. Probabilmente, il piatto più grande di sempre di cui siamo venuti a conoscenza.

Evidentemente è presto per essere sicuri al cento per cento di quanto riferisce il testimone, ma dalle voci che arrivano dal sudest asiatico un ammontare del genere è possibile, quindi non ci sarebbe da stupirsi troppo considerando lo stile di gioco hyper loose-aggressive di Dwan.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Se il megapiatto dovesse essere riconfermato, sarebbe la rivincita di “durrrr” dopo una fine del 2013 piuttosto difficile. A settembre Tom diceva su Twitter di aver subito “la perdita più grossa” della sua carriera, sicuramente a Macao, anche se non si è mai saputa (finora) a quanto ammontasse con esattezza. A giudicare dalla stessa fonte che ci dà la notizia del pot vinto ieri, quella perdita sarebbe stata di circa sette milioni di dollari.

Ci sono poi state le recenti dichiarazioni di Dan Bilzerian, che pochi giorni fa diceva che sia Phil Ivey che Tom Dwan erano rimasti al verde nei tavoli di Macao. Ci sarebbe dunque da chiedersi da dove ha preso i soldi Dwan per tornare a Macao a giocare a questi limiti, soprattutto considerando che non conta nemmeno più sulla patch di Full Tilt.

Purtroppo, a meno che non arrivi un’improbabile conferma dallo stesso Dwan non potremo mai sapere al 100% com’è andata veramente questa storia, anche se vogliamo credere che se questa voce è arrivata proprio da Macao un motivo ci sarà

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari