Saturday, Dec. 4, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 24 Gen 2014

|

 

Conosciamo Niccolò “ChallengerGX” Ceccarelli, runner-up dell’IPT di Nova Gorica!

Conosciamo Niccolò “ChallengerGX” Ceccarelli, runner-up dell’IPT di Nova Gorica!

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

E’ uno dei volti nuovi del panorama pokeristico italiano. Niccolò Ceccarelli, 22enne di Morciano di Romagna, si era già reso protagonista su Pokerstars poche settimane fa, quando con il nickname “ChallengerGX” chiudeva al terzo posto il primo Sunday Special dell’anno, dopo aver dominato il day1 del torneo più prestigioso della room della picca.

Ma la picca, quella vera, l’ha sfiorata pochi giorni fa in quel di Nova Gorica: Niccolò ha infatti concluso al secondo posto la prima tappa della sesta stagione dell’IPT, disputata in terra slovena dal 16 al 22 gennaio.

Tra lui e il trionfo si è messo di mezzo un Asso di troppo: nell’ultima mano, infatti, Ceccarelli andava all-in con J – J contro l’A – J del serbo Mikovic, ma un “pino” sul board spegneva i sogni di gloria del romagnolo.

Ma chi è Niccolò? Quali sono i suoi desideri/passioni/progetti?

Ecco un breve estratto della sua intervista esclusiva che sarà pubblicata nel prossimo numero di Poker Sportivo, l’unico periodico italiano di poker in edicola.

Quanto brucia aver “missato” la picca per così poco?

Dire che ci tenevo davvero tanto penso sia scontato. D’altronde, una volta arrivato in heads-up contro un avversario su cui pensavo di avere edge, senza nulla togliere al serbo che è stato senza dubbio uno dei piu meritevoli al tavolo finale, perdere dopo giusto un paio di mani, mettendole pure da sopra, fa sicuramente male.

C’è qualche fase/spot del torneo in cui non ti sei piaciuto?

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

In generale non penso di poter dire di aver sbagliato in qualche fase, penso di aver giocato al meglio con ogni stack con cui ho dovuto aver a che fare durante questo tavolo finale. Forse un po’ di fastidio me l’ha causato il rimanere relativamente corto durante la fase iniziale/centrale in seguito a qualche spot/colpo perso, mi son trovato “costretto” a dover mettere prima del previsto la tournament life in gioco contro il serbo nello spot KT vs JJ dove ho fortunatamente la meglio.

Cosa fai nella vita? Studi? Hai altri hobby?

Gioco a livello professionistico da ormai due anni, fatto che coincise anche con l’abbandono dell’università (anche per altri motivi uniti al fatto che il poker iniziava a regalare soddisfazioni serie). La mia passione principale resta comunque il calcio, con una palla da calcio ai piedi nel silenzio di un campetto trovo l’armonia con il mondo. Per il resto mi ritengo un ragazzo normalissimo e non penso di discostarmi molto da ciò che è la normalità dei miei coetanei, divertimenti annessi. Probabilmente il poker rappresenterà il mio futuro immediato, ma a distanza di 5-10 anni già non saprei come vedermi. Non escludo potrei tornare a studiare se tornerà la passione o investire in una attività o in qualcosa a lungo termine...

 

La versione completa dell’intervista uscirà su Poker Sportivo di febbraio, l’unico settimanale di poker in edicola ora disponibile anche in versione ebook per iPhone e iPad. L’abbonamento è disponibile anche nel Vip Store di Pokerstars!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari