Wednesday, Jan. 22, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 22 Gen 2014

|

 

IPT Nova Gorica: la picca va al serbo Marko Mikovic, ma grande prova di Niccolò ‘ChallengerGX’ Ceccarelli!

IPT Nova Gorica: la picca va al serbo Marko Mikovic, ma grande prova di Niccolò ‘ChallengerGX’ Ceccarelli!

Area

Vuoi approfondire?

A Nova Gorica è passato lo straniero e si è preso la scintillante picca dell’Italian Poker Tour che lo accompagnerà in Serbia. Il tavolo finale del torneo sponsorizzato da Pokerstars in collaborazione con Pagano Events è stato vinto da Marko Mikovic, bravo a sconfiggere la concorrenza di sette italiani e dell’austriaco Tshrich.

Sono servite dodici lunghe ore di poker, ieri, per decretare il campione della prima tappa dell’IPT della sesta stagione e meritatamente il giocatore serbo ha trionfato, mettendo in mostra, con grande calma e tranquillità, un poker solido e privo di errori, quello che serve evidentemente in un tavolo finale difficile.

Ma andiamo con ordine. Il primo ad uscire è Daniele Scatragli che, partito short, pusha sull’apertura di Mikovic, ma perde lo showdown preflop: il K-J dell’italiano vengono battuti, senza emozioni sul board, dall’A-5 del player serbo. Assegno da 7.500€ per Scatragli e rimangono in otto.

Il gioco rallenta e solo dopo un livello e mezzo accade quello che un giocatore non vorrebbe mai gli accadesse: subire uno ‘scoppio’ dolorosissimo. Pusha per un milione Tshrich con A-A e da bottone trova il call di Trebbi con J-J. La face card è un incredibile Jack, così l’austriaco si deve arrendere e incassare il premio di 10.500€ che, momentaneamente, crediamo non lo consolino troppo.

JJAA

Dopo un tavolo finale sotto le aspettative, esce Andrea Monteforte per 14.000€ totali. Rimasto short, pusha con 8-7 off sull’apertura di Trebbi con K-T off che non ha esitazioni a chiamarlo: board senza sorprese e abbiamo un altro player out.

Delusione per il chipleader di inizio giornata, quell’Eros Nastasi sul quale venivano riposte grandi aspettative dalla comunità pokeristica. Il giocatore messinese, influenzato forse dall’aver perso dopo poche mani un coinflip con J-J contro A-K, pur riuscendo a ritrovare la chiplead, si arrende in un colpo in war blind contro il futuro vincitore: apre da small blind Eros con A-9 suited e riceve il call del rivale con K-T off. Il flop Q-J-9 regala una scala nut a Mikovic: check per Nastasi, bet 250.000 per il serbo e call. Al turn cade una Q, nuovo check/call per Nastasi che chiama la second barrel a 425.000 del rivale. Il river è un inutile 4, checka per la terza volta il messinese, pusha il serbo e Nastasi chiama. Assegno da 19.000€ per lui e sicuramente tanto rammarico.

Encomiabile prova per Salvatore Bonavena che, dopo anni di poker, è sempre sulla cresta dell’onda, come ha dimostrato in questo IPT. Esce al quinto posto quando da short pusha con Q-8 off e non può nulla contro l’A-J off di Niccolò ‘ChallengerGX’ Ceccarelli, che trova un rassicurante J al turn e anche un asso al river. Complimenti al professionista di Cessaniti che, in partenza per l’EPT di Deauville, porta con sé i 24.000€ del quinto posto.

Si ferma al quarto posto, invece, l’avventura a Nova Gorica del toscano Trebbi, ancora protagonista dopo un 2013 da favola. Azzoppato dopo aver perso con K-K contro la coppia di cinque di Mikovic, sfruttando poi la passività dei rivali, pusha con J-4 off da bottone ma trova il call del serbo da big blind con K-Q suited. Il board non regala capovolgimenti di scena e Gianluca è eliminato al quarto posto per 30.000€.

Rimasti in tre, i giocatori chiedono una pausa affinché possano cercare un accordo economico. Passano pochi minuti e il deal decreta quanto segue: 54.500€ per Gianfranco Mazzariello, 69.500€ per Niccolò Ceccarelli e 70.000€ per Mikovic, con 19.000€ ulteriori euro che andranno al vincitore.

Pochi minuti dopo Mazzariello pusha con A-8 di picche da small blind, ma trova un facile call del serbo con A-T di quadri. Il board non sposta gli equilibri e siamo in heads up.

Il testa a testa inizia con dieci milioni di chip per Mikovic e sette per Ceccarelli e l’epilogo giunge dopo appena tre mani. Niccolò apre a 480.000 con J-J, Marko tribetta a 1.200.000 con A-J off, riceve una fourbet dell’italiano a 2.450.000 e decide di pushare, trovando lo snap call dell’avversario. Un asso al flop è decisivo e il serbo, con una sorprendente calma, può festeggiare la sua vittoria dell’Italian Poker Tour di Nova Gorica.

Payout del final table:

  1. Mikovic – 89.000€ (deal)
  2. Ceccarelli – 69.500€ (deal)
  3. Mazzariello – 54.500€ (deal)
  4. Trebbi – 30.000€
  5. Bonavena – 24.000€
  6. Nastasi – 19.000€
  7. Monteforte – 14.000€
  8. Tshrich – 10.500€
  9. Scatragli – 7.500€

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari