Sunday, Oct. 20, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 3 Lug 2014

|

 

Jean-Robert Bellande dal Big One for One Drop al carcere… a causa della Bentley!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Jean-Robert Bellande dal Big One for One Drop al carcere… a causa della Bentley!

Area

Vuoi approfondire?

Brutta avventura per uno dei personaggi più in vista di Las Vegas, uno di quelli che, almeno per quanto concerne lo stile di vita, prova a fare concorrenza a Dan Bilzerian.

Lo si sa, sfrecciare con una Bentley fiammante, seppur lungo la ben frequentata ‘Strip’ di Las Vegas, dà inevitabilmente nell’occhio, così il professionista high stakes americano è stato dapprima fermato da tre pattuglie della polizia locale, poi arrestato per alcune problematiche legate al suo bolide.

Stando a quanto scritto sul documento redatto subito dopo il fermo, quello che potete vedere nella foto sotto, Jean Robert avrebbe dovuto rispondere ai seguenti capi d’accusa: ‘Expired Licence Plates’, in sostanza non avrebbe pagato il rinnovo della sua targa ‘JRBROKE’, trasferita anche illegalmente sulla sua Bentley (lo spiega lui stesso nella didascalia di una foto postata su Instagram), e ‘Unlawful Acts Financial Responsability’, ovvero una problematica legata all’assicurazione del veicolo.

arresto

C’è chi ha ironizzato sul fatto che, soprattutto dopo lo sfortunato ‘Big One for One Drop’, il ‘baller’ fosse andato davvero broke, invece pare abbia commesso piuttosto una leggerezza, pagata con qualche ora passata al fresco del Detention Center di Clarke County a Las Vegas, decisamente lontano dai luoghi che è solito frequentare a Sin City.

Ecco, dunque, una foto scattata da un passante che ritrae il momento dell’arresto di Bellande:

bellande

Un po’ esagerato, forse, il comportamento della polizia? Può essere. Comunque, dopo 16 ore di ‘insolito grinding’, Bellande ha risolto le problematiche e ha potuto rivedere la luce.

Eccolo farsi un rilassato ‘selfie’ nella piscina del Paradise, luogo che lui stesso, nella didascalia della foto, ha definito ‘casa’:

piscina

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari