Thursday, Nov. 21, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 6 Ago 2014

|

 

La fondazione dell’EPT raccontata dall’ex responsabile comunicazioni di PokerStars

La fondazione dell’EPT raccontata dall’ex responsabile comunicazioni di PokerStars

Area

Vuoi approfondire?

Il cambio alla guida di PokerStars ha sicuramente scosso gran parte degli appassionati del gioco di carte più amato e più praticato al mondo.

Ora che la famiglia Scheinberg ha passato il timone al gruppo Amaya Gaming in cambio di un assegno da quasi 5 miliardi di dollari, il noto scrittore e appassionato di poker Nolan Dalla, attuale responsabile stampa World Series of Poker, ha pubblicato una lettera in cui ha reso noti i dettagli di una conferenza che resterà nella storia del gioco cui ha preso parte in qualità di Responsabile delle comunicazioni.

Si tratta della telefonata a quattro che oltre al diretto interessato comprendeva anche Isai Scheinberg, il direttore del marketing di PokerStars Dan Goldman e il player inglese John Duthie, in cui si stabiliva la nascita dell’European Poker Tour, circuito che con il prossimo appuntamento di Barcellona sabato 16 agosto raggiungerà quota 100 tappe.

Proprio all’inizio dell’agosto di dieci anni fa, come si legge nella lettera di Dalla, che all’epoca rivestiva il ruolo di Direttore delle Comunicazioni, lui stesso ricevette una chiamata da Goldman per partecipare a una conferenza in cui si doveva creare un grande tour pokeristico in giro per l’Europa.

Dalla ammette di aver provato grande scetticismo di fronte alla presenza di Duthie alla nascita di questo progetto (“è come chiedere a un clown da circo di effettuare un intervento chirurgico“, si legge nella lettera), ma con gli anni il giocatore inglese si è guadagnato il rispetto del narratore di questa storia, anche se a dirla tutta più come uomo d’affari che come player.

L’intenzione generale, che secondo Dalla passava soprattutto dalla nascita del nuovo circuito europeo, era quella di strappare a PartyPoker il ruolo di sito più grande al mondo, mentre una realtà emergente come Full Tilt non veniva presa più di tanto sul serio.

Nella lettera Dalla ammette candidamente che non aveva idea di come si organizzasse un tour europeo di poker, con tanto di accordo siglato con un’emittente televisiva di dimensioni mondiali come ESPN.

Duthie pendeva dalle labbra del nostro protagonista, Isai Scheinberg apparve subito perplesso e cercava di trovare il modo di giustificare la presenza del Direttore delle Comunicazioni a questa conferenza.

In chiusura della lettera, il nostro protagonista ammette che, con il senno di poi, la fondazione dell’European Poker Tour è stata un’idea magnifica che ha portato alle stelle l’immagine di Pokerstars nel mondo. Ma anche che John Duthie ne è stato il vero pioniere e che lui fosse un privilegiato a partecipare alla conferenza che ne ha sancito la nascita.

John Duthie aveva un sogno, Isai Scheinberg aveva soldi da investire su questo sogno. Loro hanno cambiato il mondo del poker, e io ne sono stato testimone“: con queste parole si chiude la testimonianza, da parte di Dalla, della nascita di una nuova era per il mondo del poker.

Tutto questo proprio adesso che Scheinberg non ne ha più nulla a che fare.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari