Tuesday, Jun. 25, 2024

Poker Online

Scritto da:

|

il 15 Set 2014

|

 

L’accordo ci sta se conosci l’avversario: il parere dei reg sul ‘deal del fair-play’!

L’accordo ci sta se conosci l’avversario: il parere dei reg sul ‘deal del fair-play’!

Area

Vuoi approfondire?

La scorsa settimana, durante l’heads-up conclusivo del daily Big Ante di PokerStars, Costantino “R3M1da” Clemente si è reso protagonista di un gesto davvero nobile: constatati i problemi di connessione di Christian “ninetto1989” Nuvola, suo rivale nel testa a testa conclusivo, ha preferito chiamare il moderatore e dividere il premio per ICM anziché rubare i blinds e assicurarsi il torneo indisturbato.

Su Facebook siete stati in tanti a commentare questa cavalleresca scelta eppure, come spesso accade, i pareri sono stati discordanti: c’è chi ammette che avrebbe “clickraisato ignorantemente fino a erodere l’intero stack avversario“, chi, invece, applaude il bel gesto di Costantino.

Quest’oggi abbiamo chiesto a diversi regular come si sarebbero comportati di fronte a una situazione analoga e, anche in questo caso, le risposte sono tra loro contrastanti.

Per Antonio Bernaudo, infatti, il deal in una situazione del genere è quasi obbligatorio:

Non si dovrebbe nemmeno mettere in evidenza un gesto del genere. Ninetto avrebbe fatto lo stesso, così come tutti gli altri reg del .it… Proprio ieri ad un torneo mi sono messo sit out perché oppo era sit out, e non è la prima volta che mi capita. E’ chiaro che bisogna fare una distinzione perché vs random non tutti lo farebbero. Ma quando si è tra reg o contro persone che si conoscono, penso sia davvero standard optare per questa soluzione”.

Emiliano “laurarossi90” Conti, vincitore, proprio ieri, del Sunday Master di Active Games, omaggia il fair play di “R3M1da”:

“Sicuramente si è comportato da signore: io l’avrei fatto con Ninetto solamente perché lo conosco di persona… Con un altro player credo che avrei clickato come una macchinetta… [ride]”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il pensiero di Ferdinando “19leon88” Lo Cascio e Lorenzo “Bull0Inside” Gemmi, che trovano comunque il modo di stuzzicare Clemente:

“Sono situazioni al limite – dice il palermitano – quello che ha fatto ‘R3M1da’ è ammirevole… ma se fosse successo al Sunday Million? Lui dice che lo avrebbe fatto anche se ci fossero state cifre di un certo tipo, ma un conto è dirlo a parole, un conto è trovarsi in quella situazione… Ad ogni modo, contro un player che conosco, anche io mi sarei comportato allo stesso modo!”

“Diciamo che la cifra in ballo era di poco conto per due reg conosciuti come loro – dice il pallavolista marchigiano -.  Gran bel gesto, ma nel 2014 dietro a ogni nick ormai si cela il nome di una persona fisica, ora tutti conoscono tutti, quindi un gesto del genere può nascere più spontaneo… Contro reg che conosco mi comporterei allo stesso modo, anche per cifre più rilevanti, ma contro player random sono sincero… ruberei i blinds il più velocemente possibile! Purtroppo mi è capitato un milione di volte di essere derubato quando saltava la connessione…”

Laconico il commento conclusivo di Luca “Steva10” Stevanato: “E’ stato bravo: sicuramente un gesto da apprezzare. Io una volta avevo aspettato un random per oltre 10 minuti… e alla fine ho perso l’heads up!”

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari