Tuesday, Feb. 7, 2023

Poker Live

Scritto da:

|

il 17 Nov 2014

|

 

Che botta per Felix Stephensen: il 50,4% di quanto vinto alle WSOP andrà al fisco norvegese!

Che botta per Felix Stephensen: il 50,4% di quanto vinto alle WSOP andrà al fisco norvegese!

Area

Vuoi approfondire?

Una settimana fa esatta Felix Stephensen stava iniziando a contare i soldi vinti.

Ha perso, sì, l’heads up più importante della carriera contro lo svedese Martin Jacobson, ma un secondo posto da 5,145,968 dollari è difficile da vedere come una sconfitta.

In più c’è da dire che ha iniziato il testa a testa con un netto svantaggio e nel colpo conclusivo, poi, non ha avuto nulla da recriminare. Ha anche sofferto poco durante lo showdown, visto che Jacobson ha trovato il terzo dieci già al flop.

Passata l’emozione e l’adrenalina per milioni vinti, però, Felix ha dovuto iniziare a fare i conti (salatissimi) col fisco norvegese. Ci lamentiamo tanto, e a ragione, della nostra Agenzia delle Entrate, ma anche al gelo di Oslo coi professionisti di poker tanto teneri non sono.

Stephensen, dunque, pur essendo residente a Londra da due anni e mezzo, dovrà versare nelle casse della Norvegia il 50,4% del premio vinto, ammontare che corrisponde a 2,593,567 dollari.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Eppure sarebbe bastato che avesse fatto i bagagli per la Gran Bretagna solo sei mesi prima per scampare a questa ‘ghigliottina’ erariale. La legge norvegese, infatti, prevede che i player professionisti che hanno formalizzato il cambio di residenza da tre anni e oltre non debbano subire questa tassazione devastante.

La questione sarebbe decisamente cambiata anche se fosse stato un dilettante. In tal caso avrebbe dovuto cedere al fisco del suo paese ‘solamente’ il 27% di quanto vinto a Las Vegas.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari