Tuesday, Jul. 16, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 12 Nov 2014

|

 

WSOP Main Event: lo svedese Martin Jacobson è il nuovo campione del mondo!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP Main Event: lo svedese Martin Jacobson è il nuovo campione del mondo!

Area

Vuoi approfondire?

Per la prima volta nella storia delle World Series of Poker, uno svedese conquista il titolo del Main Event.

Il nuovo campione del mondo è Martin Jacobson, che nella notte italiana ha portato a termine una rincorsa che pareva impossibile a un certo punto del final table. Si è ritrovato infatti anche a dover gestire circa venti bui in situazione di short handed, quando Van Hoof era stra-chipleader con oltre 100 milioni di chips.

Che avesse talento ed esperienza, comunque, nessuno lo ha mai messo in dubbio. Forte grinder online e due volte runner-up nel circuito EPT, eppure mai un titolo major vinto. Evidentemente il destino aveva in serbo per lui questa incoronazione unica da dieci milioni di dollari di premio e il braccialetto per eccellenza.

Questa notte comunque ha dovuto fare i conti con l’olandese Van Hoof e col norvegese Stephensen, ma dopo la giornata di ieri la sensazione che Jacobson potesse farcela era nell’aria.

Il primo a capitolare e a dover dire addio ai sogni di gloria è stato l’‘Orange’ Van Hoof, eliminato dal futuro vincitore in uno scontro preflop avvenuto alla 293° mano del tavolo finale: il primo apre con A 5, Martin va in three-bet, l’original raiser pusha e Jacobson snappa con A T.

Al flop escono sia un T sia un 5, ma turn e river non spostano gli equilibri. Applausi per l’olandese e 3,806,402 dollari per lui.

Si arriva così all’heads up che vede lo svedese partire con una netta chiplead: 142 milioni di gettoni per lui e 58,5 milioni per Stephensen.

Una situazione idilliaca per Jacobson, davvero a un passo dal titolo di campione del mondo.

Mette pressione all’avversario, lo aggredisce, gli rosicchia lo stack fino a farlo scendere al di sotto dei 30 milioni.

Poi arriva la mano trecentoventotto. Quella decisiva.

Stephensen apre da bottone con A 9, Jacobson lo mette ai resti con T T e l’original raiser chiama.

Un dieci al flop e un K al turn rendono quindi ininfluente la quinta carta del board.

 

Questo, dunque, il payout del final table:

  1. Martin Jacobson – 10,000,000$
  2. Felix Stephensen – 5,145,968$
  3. Jorryt van Hoof – 3,806,402$
  4. William Tonking – 2,848,833$
  5. Billy Pappas – 2,143,174$
  6. Andoni Larrabe – 1,622,080$
  7. Dan Sindelar – 1,235,862$
  8. Bruno Politano – 947,077$
  9. Mark Newhouse – 730,725$

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari