Thursday, Oct. 6, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 4 Feb 2015

|

 

PokerStars fa causa a Erick Lindgren per 2.5 milioni mai restituiti a Full Tilt. Tra i debitori spunta il nome di Ivey

PokerStars fa causa a Erick Lindgren per 2.5 milioni mai restituiti a Full Tilt. Tra i debitori spunta il nome di Ivey

Area

Vuoi approfondire?

A volte ritornano. Ricordate Erick Lindgren, noto player statunistense sponsorizzato da Full Tilt Poker prima del famoso venerdì nero?

Non proprio una meteora, considerata la ventesima posizione nella all-time money list americana, maturata a seguito di ben dieci milioni di dollari vinti in carriera, oltre a due braccialetti e un Aussie Million da 100.000$ di buy-in nel 2007.

Secondo quanto riportato dal portale pokerupdate.com, ai bei tempi il buon Erick aveva ottenuto un prestito di 531,807$ dall’azienda, cui è seguito un deposito di 2 milioni di dollari avvenuto accidentalmente sul suo conto in banca.

Dopo il crack di Full Tilt, Lindgren aveva quasi dato per scontato che il debito fosse finito nel dimenticatoio, perso tra le innumerevoli beghe legali cui Full Tilt doveva far fronte per difendersi dalle accuse.

Il credito non è invece passato inosservato ai nuovi proprietari, noti come Rational FT Enterprises o in una parola PokerStars, che hanno subito trovato il rimedio rivolgendosi alla magistratura.

Nel frattempo però Lindgren è andato in bancarotta, vittima di se stesso e di una ludopatia che lo ha portato a dilapidare una fortuna nel corso degli anni, presentando istanza di fallimento presso il tribunale.

Ma lo stesso tribunale non ha scaricato il debito di 2.5 milioni di dollari nei confronti di PokerStars, che proprio grazie a questo espediente ha avuto facoltà di agire per vie giudiziarie.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Sempre secondo quanto riportato sul sito pokerupdate.com, il caso non sembra essere isolato: all’orizzonte potrebbero esserci altre azioni legali dal momento che già dal 2012 diversi professionisti sponsorizzati da Full Tilt sono sotto osservazione per prestiti non restituiti all’azienda.

La cifra in ballo sarebbe compresa tra i 10 e  i 20 milioni di dollari, e tra i nomi figurerebbero quelli di Barry Greenstein, Mike Matusow, Phil Ivey e David Benyamine.

Tra questi, l’unico player ad aver preso l’impegno di saldare i debiti è stato Greenstein, per una cifra che si aggira attorno ai 400.000$.

Sarà dunque interessante vedere le prossime mosse di PokerStars nei confronti dei suoi creditori, sta di fatto che ad oggi Lindgren è stato l’unico giocatore citato in giudizio.

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari