Monday, Aug. 15, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 12 Giu 2015

|

 

Più paghi meno ricevi: Max Pescatori critico sullo starting stack dei 10k Championship WSOP

Più paghi meno ricevi: Max Pescatori critico sullo starting stack dei 10k Championship WSOP

Area

Vuoi approfondire?

Quella dei big stack nei tornei low buy-in è una delle grandi novità di questa edizione World Series.

Anche grazie all’incredibile successo dell’anno scorso riportato dal Monster Stack dei record (record poi frantumati quest’anno dal Colossus), gli organizzatori hanno modificato il coefficiente di moltiplicazione del buy-in per rendere più giocabili i tornei fino a 3.000$ di ingresso.

Nella edizione in corso lo stack di partenza di questi tornei WSOP è dato dalla moltiplicazione per 5 del costo di iscrizione e la novità in se ha fatto un po’ tutti felici.

Ma c’è anche chi ha sollevato un dubbio sulla effettiva equità degli stack di partenza in rapporto a quelli dei tornei dal buy-in più alto.

Un Tweet di ieri del tre volte braccialettato Max Pescatori ha sottolineato come i tornei dal buy-in più alto siano i più veloci delle World Series:

(I tornei da 10k sono i più veloci delle WSOP. Il valore peggiore, i più veloci, uhm…)

Via WhatsApp abbiamo contattato Max per chiedergli qualche dettaglio in più su questa uscita.

Il campione del team Poker Club ci ha fatto prontamente arrivare la sua risposta:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Nei buy-in bassi ti danno un ammontare di chips di 5 volte buy-in, in quelli alti ti danno 3 volte il buy-in ma iniziano a 4 volte i livelli, e seppure siano belli non so se sono proprio convenienti rispetto agli altri – ha detto Max – Adesso che ci sono più chips gli altri sono molto molto giocabili, quasi troppo mi verrebbe da dire. Forse non tutti si rendono conto che tanti tornei sono di specialità Limit, quindi avere uno stack iniziale di 7.000 chips su bui 100-200 è veramente tanto. I tornei si allungano, metà del field arriva al Day2 e va itm alla fine del Day2… Quindi la situazione è abbastanza pesante ma c’è anche value perché puoi permetterti di perdere un po’ di mani senza problemi ed essere ancora dentro”

Cosa che peraltro Max ha fatto alla perfezione al 1.500$ Razz in cui ha conquistato il terzo braccialetto della sua carriera, sperando arrivi presto anche il colpaccio a un Championship.

C’è da dire che Pescatori non è il solo a essersi lamentato delle strutture dei WSOP da 10.000$ di buy-in. Anche l’amico Todd Brunson via Twitter ha manifestato di essere sulla stessa lunghezza d’onda di Max:

(Sto impazzendo, queste strutture dei 10k sono uno scherzo!)

 
Sei d’accordo con Max? Di’ cosa ne pensi sull’evento Facebook dedicato alle WSOP!

 

Foto di Futura Tittaferrante

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari