Saturday, Jan. 29, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 9 Lug 2015

|

 

WSOP – Pollice su di Scalzi, Savinelli e Mosele per il payout del Main Event: “Attrae più persone!”

WSOP – Pollice su di Scalzi, Savinelli e Mosele per il payout del Main Event: “Attrae più persone!”

Area

Vuoi approfondire?

Ieri, durante il Day 1C, giornata che ha decretato l’ufficialità del numero complessivo dei partecipanti al Main Event WSOP, Jack Effel ha comunicato il payout completo che, a differenza degli scorsi anni, concederà una gioia ai primi 1.000 classificati, decretando quindi una sorta di ‘popolarizzazione’ del montepremi.

Vediamo, dunque, nel complesso in qual modo verranno ricompensati i primi mille giocatori del torneo più importante in assoluto:

payout

Quello che salta subito agli occhi, dunque, è che ogni finalista sarà milionario e che 451 player, dal 1000° al 649°, otterranno un profit di 5.000$ (il buy-in è 10.000$), comunque non male per un dilettante che ha avuto la possibilità di prendere parte a un evento tanto importante, magari grazie a uno dei tanti satelliti live che si sono svolti a Las Vegas durante l’estate.

Abbiamo chiesto un parere a Christian Scalzi, di ritorno proprio ieri da Sin City, a Carlo Savinelli, che si sta godendo un piacevole trip in California per ‘stiltare’ dopo la prematura eliminazione, e a Massimo Mosele, che invece si giocherà le sue chance nel Day 2.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Christian Scalzi, tournament director WPT: “Credo sia una cosa molto positiva quella di garantire un premio ai primi 1.000 classificati, perché sono invogliate a giocare anche quelle persone che considerano il Main Event un investimento -ev da fare. Il buy-in è certamente consistente ed è quindi importante, me lo confermava Simone Ricci, che lavora per le WSOP, mantenere buoni numeri nel torneo che è il punto di riferimento un po’ per tutti. Il poker live, comunque, è in salute, lo dimostra il fatto che il Day 1C ha raccolto poco meno di 4.000 iscritti, un record. Vanno molto bene, tra l’altro, pure i tornei low buy-in sia in Italia sia in Europa”.

Carlo Savinelli: “L’obiettivo delle WSOP è attrarre più iscrizioni garantendo più posizioni premiate, ma a me non fa impazzire i soldi che danno ai primi in the money. Comunque, se l’intento dell’organizzazione è quello di far sedere più persone ai tavoli, tirano senza dubbio più 1.000 itm piuttosto che dieci milioni al campione”.

Massimo Mosele: “Preferisco il payout di quest’anno, semplicemente perché soddisfa più gente. Che il primo vinca dieci milioni o sette, alla fine, sposta poco. Per me è buono anche il montepremi più ‘spalmato’ per quanto concerne il final table”.

Se vuoi seguire e commentare in diretta le World Series partecipa all’evento Facebook dedicato alle WSOP 2015!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari