Saturday, Aug. 17, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 13 Ago 2015

|

 

Beckley & Cannuli, i November Nine ‘sconosciuti’…ma con esperienza da vendere!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Beckley & Cannuli, i November Nine ‘sconosciuti’…ma con esperienza da vendere!

Area

Vuoi approfondire?

Passano le settimane e iniziano a uscire allo scoperto anche quei ‘November Nine’ meno conosciuti al grande pubblico, ma che proveranno tra poco meno di tre mesi a dire la loro al final table più importante del poker live, quello dei Main Event WSOP.

Si sono fatti conoscere ai microfoni dei colleghi di Pokernews.com, infatti, Joshua Beckley e Thomas Cannuli, che toglieranno dalla busta rispettivamente il settimo e il sesto stack.

Beckley ha iniziato col poker a 16 anni (adesso ne ha 24) apprendendo le basi in piccole partite casalinghe, grazie alle quali, poi, è diventato un grinder di cash game, sia pot limit omaha sia no limit hold’em.

Lo scorso anno, proprio nel mese di agosto, vinse un torneo da 1.500 dollari di buy-in che gli permise di conquistare una prima moneta di 98.348$ e da allora, dunque, ha capito che gli mtt sarebbero stati la strada principale da percorrere.

beckley

Joshua Beckley

 

In otto stagioni di esperienza ne ha accumulata a sufficienza, conosce bene le dinamiche del gioco, tanto da non farsi intimorire per una finale troppo bella da vivere per averne paura.

“In realtà non ho un piano preciso per questi mesi – ha spiegato Beckleyandrò in vacanza in qualche bel posto con alcuni amici. Giocherò un po’ dopo le ferie…”.

Joshua potrà contare su 29 big blind, non esattamente uno stack deep, ma ha ben coscienza che le cose potrebbero mettersi velocemente bene per lui: “Con un double-up mi metterei in un’ottima posizione. Negli ultimi due livelli, in un paio di occasioni, mi sono trovato a gestire uno stack veramente piccolo. Dunque, devo scegliere solamente gli spot giusti…”. 

Thomas Cannuli, che probabilmente ha un po’ di sangue italiano nelle vene, ha 23 anni e un tifo di livello, dato che potrà contare sulla spinta di Mizzi, Gross, Esfandiari e Rast, tutti suoi amici.

Fino a questo risultato, live non è che avesse fatto chissà che: appena 52.000 dollari vinti nelle poche apparizioni fatte in mtt.

cannuli

Thomas Cannuli

 

Eppure Thomas di esperienza ne ha da vendere, perché da anni gioca online e non propriamente micro-stakes.

“L’ultimo anno online ho giocato dal 2$/4$ fino al 25$/50$ – ha raccontato Cannulima soprattutto il 5$/10$ e 10$/20$. Ho grindato molto e l’ho sempre fatto negli ultimi sei anni. I ragazzi (si riferisce a Rast e agli altri, n.d.r.) mi conoscono perché mi hanno visto giocare a cash game”.

Come il suo collega Beckley, Cannuli non sembra avere un programma particolarmente impegnativo per i prossimi mesi. Dopotutto con un milione già in tasca, e una testa leggera, ci si può permettere un po’ di riposo.

“Mi sono preso un break – sottolinea Thomasho bisogno di relax perché ho lavorato duramente gli ultimi due anni, giocando ogni giorno per 10/12 ore. Fra un mese e mezzo, poi, prenderò parte a qualche torneo”.

Non si è soffermato molto sulla tattica da utilizzare a novembre, queste infatti le sue parole su quello che sarà (o potrà essere): “Sono qui ora e farò tutto quello che mi sarà possibile fare per diventare il campione!”.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari