Saturday, Sep. 21, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 29 Lug 2015

|

 

La preparazione ‘totale’ di Butteroni: “Voglio allenarmi ogni mattina, devo perdere qualche chilo dopo Vegas…”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

La preparazione ‘totale’ di Butteroni: “Voglio allenarmi ogni mattina, devo perdere qualche chilo dopo Vegas…”

Area

Vuoi approfondire?

Qualche anno fa non era in forma come adesso, ma Federico Butteroni, da poco November Nine, sembra ora ancor più attento al suo corpo, e di conseguenza alla propria psiche, per cercare di portare in Italia il trofeo più ambito del poker live.

L’obiettivo del 25enne romano, che ha già in tasca un milione di dollari, è quello di arrivare tra qualche mese a Las Vegas al 100% della condizione, perché è convinto che questo gioverà alla prestazione al tavolo verde, dove la pressione, non v’è dubbio, sarà altissima. ‘Mens sana in corpore sano’, insomma.

Lo abbiamo intercettato pochi minuti fa, poco prima che raggiungesse la palestra Virgin in zona Prati a Roma per una nuova sessione di allenamento.

Ci siamo fatti spiegare, dunque, cosa lo stia spingendo a fare così tanta fatica con un caldo che annulla le energie come quello registrato in questi giorni un po’ in tutto lo Stivale.

“In questo momento sto facendo da autodidatta – racconta Federicoma non escludo di contattare un personal trainer per seguirmi. Sto curando molto la parte atletica, perché dopo Las Vegas ho necessità di buttare giù qualche chiletto. Qualsiasi tipo di attività fisica, comunque, mi aiuta molto a rilassarmi. Dove mi alleno, poi, c’è la piscina e riesco a fare un lavoro davvero completo…”.

butteroni

Vista la determinazione di Federico, gli abbiamo chiesto quanti giorni alla settimana dedica all’allenamento e se dietro a tutto ciò ci sia anche la volontà di far colpo su uno sponsor.

“Dipende molto dagli impegni: nelle prossime settimane avrò diverse trasferte, perciò sarà più complicato tenere il passo, ma cercherò comunque di fare lunghe passeggiate o flessioni al mattino. Tutto questo credo sia importante, si, pure in ottica sponsorship, perché una poker room sarà contenta di legare al proprio nome una persona con dei sani hobby, attenta al proprio aspetto fisico”.

Per quanto concerne, invece, la parte prettamente pokeristica, Butteroni non si è sbottonato troppo sulla questione coach, seppur qualche novità pare stia bollendo in pentola.

“Sto valutando diverse opzioni e tra queste c’è anche Kanit. Non posso dire molto in questo momento, ma tra i papabili figura un nome decisamente importante del poker mondiale”.

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari