Friday, Jul. 19, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 15 Lug 2015

|

 

L’ascesa di Federico ‘themonster6’ Butteroni: dai 14.000€ vinti su PokerStars al final table del Main Event WSOP!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

L’ascesa di Federico ‘themonster6’ Butteroni: dai 14.000€ vinti su PokerStars al final table del Main Event WSOP!

Area

Vuoi approfondire?

Ci abbiamo messo un po’ per trovare traccia del Federico Butteroni pokerista online.

Abbiamo scorso davvero tante foto sul suo profilo Facebook, poi ecco all’improvviso il ‘brag’ per aver conquistato nel 2012 il ticket per l’IPT di Nova Gorica su PokerStars.it, poker room su cui ha registrati 7.599 giochi per un profit di 13.797 euro.

Numeri evidentemente positivi ma, allo stesso tempo, non eccezionali. Non quelli di un top reg online, per intenderci.

Il suo nickname sulla room della picca rossa è ‘themonster6’ e questo, dunque, il suo grafico:

butteroni

Il grafico di Butteroni su PokerStars.it

 

Catapultati, appunto, sul profilo Facebook del neo November Niner alla ricerca di qualche indizio sulla sua carriera online, abbiamo capito che il poker, alla fine, non è stato ultimamente perno centrale della vita del 25enne capitolino.

Negli ultimi due anni infatti ha viaggiato molto tra Australia, Giappone e altri paesi, ed è quindi probabile che dall’insieme di queste esperienze, non necessariamente con le carte tra le mani, abbia acquisito quella consapevolezza necessaria per raggiungere i recenti, incredibili, risultati durante le annuali World Series of Poker.

butteroni

L”australiano’ Butteroni con la sua bicicletta a Perth

Anche live, escluse le performance di Las Vegas, non è che Federico avesse fatto chissà che.

Prima delle 46° WSOP, infatti, il premio più alto da lui ottenuto è stato di 6.706$, frutto di un 15° posto all’IPT di Sanremo nel dicembre 2010.

Nessuna vittoria dal vivo prima del 24 giugno, dove al massimo Butteroni aveva conquistato un paio di runner-up in altrettanti piccoli tornei nella terra dei canguri.

Poi l’arrivo in Nevada e un feeling sin da subito incredibile con Sin City.

Prima la deeprun (20esimo) al Monster Stack WSOP, poi la vittoria al deepstack del Rio per 31.756 dollari. Soldi e tanta tanta fiducia.

Passano pochi giorni e raggiunge un nuovo in the money (114°) al 1.500$ no limit hold’em delle WSOP per 3.622 dollari, infine l’impresa di oggi al Main Event, già in bella vista su Hendon Mob, che gli ha già regalato almeno 1.001.020$.

Adesso davanti tutta un’estate e un pezzo di autunno, utili per trovare la formula magica che possa far moltiplicare quei preziosissimi 15 blinds (saranno 12 a novembre), che hanno già permesso a Federico di far prendere una piega decisa a una carriera che, finora, non era mai esplosa

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari