Friday, Oct. 22, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 2 Set 2015

|

 

EPT review – Carrel non si lascia abbindolare e trova un super call sulla Gilmartin!

EPT review – Carrel non si lascia abbindolare e trova un super call sulla Gilmartin!

Area

Vuoi approfondire?

Tecnicamente non è il miglior bluff al quale abbiamo assistito.

La storia che prova a raccontare Lynn Gilmartin ha chiaramente qualche falla.

Ma quando una come l’australiana ti guarda e ti sorride in quel modo, e tu sei lì che stai giocando la tua sopravvivenza all’EPT, chiamare in bluff catching è tutt’altro che semplice, anzi.

Rianalizzando la mano, street by street, Charlie Carrel ha però intuito che qualcosa non andava. E nonostante la serenità mostrata al river dalla sua avversaria è riuscito a centrare un call davvero fantastico.

Andiamo a rivedere lo spot:

manoyes

 

A differenza di tanti altri casi, la chiave tecnica dello spot è chiaramente incentrata sulle prime due street.

Preflop Carrel apre con appena 15bb, il call della Gilmartin lascia dunque subito pensare a qualcosa come pocket pair o ancor più probabilmente a delle broadway. Più raramente avrà degli A-x.

Al flop Charlie checka la sua top pair e Lynn checka dietro. In questo momento Charlie inizia ad essere piuttosto convinto di avere la mano migliore.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Al turn scende però un A davvero bruttino e Carrel opta per un check/call sulla bet di Lynn.

Il river 6 chiude ipotetiche scala, ma il call pre-flop e il check behind flop della Gilmartin lasciano pensare ci siano davvero pochi 8 nel suo range.

Dopo il check di Carrel, rimasto con sole 18.300 (la grafica del video segna erroneamente 23.300), si trova ad affrontare la bet dell’australiana per tutto il suo stack.

Qualora Lynn avesse davvero un Asso, già parzialmente ‘scremato’ preflop, potrebbe comodamente checkare behind questo river, visto che ai suoi occhi non verrebbe praticamente pagata da nulla. Ed è proprio questo uno dei passaggi che induce Carrel a chiamare: il check behind flop della sua avversaria tende a fargli escludere anche eventuali progetti di scala (con l’8) e colore.

Hai qualcosa tipo K-Q? – chiede infatti durante la riflessione al river”

Ma disamine tecniche a parte, quel che davvero colpisce di questo bluff mal costruito è la serenità e lo sguardo birbo della Gilmartin che lasciavano comunque presumere potesse avere un punto migliore della coppia di 10 del britannico.

Ecco il bel siparietto live durante la riflessione al river di Charlie… enjoy it!

httpv://www.youtube.com/watch?v=uad4Cdod1RY

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari