Thursday, May. 26, 2022

Scritto da:

|

il 29 Set 2015

|

 

Gli errori più comuni nel cash game: non rivalutare l’action

Gli errori più comuni nel cash game: non rivalutare l’action

Area

Continua la nostra rubrica che vuole aiutarei giocatori meno esperti con il mondo del cash game soprattutto per ciò che riguarda il mondo del cash game live.

Dopo aver visto uno dei leak più comuni cioè quello di sopravvalutare la forza relativa di un’overpair, andiamo ad analizzare una mano giocata nei giorni scorsi ai tavoli di uno dei quattro casinò italiani.

Ci troviamo a un tavolo con bui 1€/2€ e c’è la presenza dello straddle a 4€.

Il giocatore under the gun +1 limpa 4€ e dopo l’overlimp di uno degli altri giocatori al tavolo il giocatore che osserviamo effettua un raise 20€ con KQ.

Dopo il fold dei bui e dello straddle chiamano i limper per un piatto totale di 67€.

Il board è KJ7 e Hero effettua una continuation bet di 32€ dopo il check degli altri giocatori.

Il giocatore che ha limpato per primo raisa immediatamente fino a 75€ e dopo il fold dell’hi-jack vi è il call di Hero.

Gli stack dei giocatori rimasti nel piatto sono molto profondi: quasi 1.000 euro per circa 250 bui.

Turn 7 e puntata di 90€ nuovamente chiamata da Hero.

River A e puntata ancora una volta di 90€ da parte dell’under the gun + 1 che viene dopo un lungo tank chiamata dal bottone che però deve muckare di fronte alla doppia coppia con AK.

Vediamo insieme gli errori del nostro giocatore.

PREFLOP

L’apertura da bottone è standard e vuole isolare i giocatori in posizione.

Si potrebbe optare a questo tipo di tavoli anche per un semplice call con una mano che ha un’ottima board equity ma considerando gli stack effettivi in gioco il raise è senz’altro da preferire.

FLOP

Continuation bet standard con top pair second kicker da parte di Hero.

Il check/raise dell’avversario dovrebbe far scattare il primo campanello d’allarme. Ricordando però che il giocatore ha limpato e poi callato semplicemente il raise, il call è giustificabile perchè l’avversario potrebbe avere diversi draw nel proprio range e l’unico set che rappresenta è quello di 7.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

TURN

Il turn è una carta perfetta per Hero. Il sette infatti esclude praticamente tutte le combinazioni di set in mano all’avversario.

L’unica possibile avrebbe ora poker e probabilmente effettuerebbe un check sperando di far chiudere un punto a Hero.

Come interpretare dunque una nuova puntata al turn da parte di under the gun?

Ancora una volta i draw possono essere molti con mani come Q[x]T[x], T[x]9[x] o magari qualche flush draw pescato proprio in quarta strada.

Ovviamente ci sono anche le combinazioni che battono Hero delle quali la più probabile è la doppia K[x]J[x]. Il call però sembra ancora una volta essere una scelta condivisibile sebbene anche il fold, valutando come strong l’action dell’avversario, sia sicuramente una strada conservativa ma non certamente opinabile.

RIVER

Il river è una carta che praticamente annulla la mano di Hero che ora splitta con tutte le top pair, è battuto da tutte le doppie coppie ed è anche battuto da un progetto di scala bilaterale pescato al flop.

La size dell’avversario però è strana perchè è pari a quella fatta al turn.

Aiuta però in un certo senso Hero. Perchè l’avversario dovrebbe fare una size così vantaggiosa per oppo se KQ fosse la mano migliore?

La scelta del call al river è assolutamente la più sbagliata perchè non ci sono praticamente bluff nel range di oppo e infatti l’avversario gira una doppia coppia con una Kournikova slowplayata nel preflop

COME GIOCARE?

Individuiamo tre linee valide in uno spot come questo dove bisogna sempre fare attenzione all’azione del proprio avversario e rivalutare lungo tutte le strade l’action. Pensando infatti a dei range diversi lungo le varie strade probabilmente Hero avrebbe foldato al flop, al turn o al river.

1. Cbet/foldando al flop teniamo la linea più safe ma quella difficilmente sbagliata. Gli avversari nel cash game live difficilmente hanno un range di check/raise finto soprattutto dopo che hanno limp/callato nel preflop. E la nostra top pair second kicker difficilmente può essere buona.

2. Foldando al river: il turn probabilmente è troppo bello da foldare. Il river invece è una carta che chiude uno dei pochi progetti presenti sul board e quindi ci permette di fare la scelta migliore. Inoltre la size è indicativa del fatto che il nostro avversario voglia farsi pagare perchè sicuro di non splittare il piatto.

3. Raisando all in al river metteremmo una grande pressione al nostro avversario. Non sapendo infatti che il nostro avversario ha proprio AK potremmo tranquillamente rappresentare full di assi, full di kappa e full di jack. Purtroppo nel caso specifico la Kournikova del nostro avversario blockera molte combinazioni quindi questa linea aggressiva diventa forse poco produttiva se non in presenza di un avversario particolarmente scarato. Ma sicuramente se il nostro avversario avesse avuto scala si sarebbe trovato costretto a passare di fronte al nostro all in.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari