Saturday, Jan. 29, 2022

Strategia

Scritto da:

|

il 14 Ott 2015

|

 

Gli errori più comuni nel cash game: non adattarsi al gioco live

Gli errori più comuni nel cash game: non adattarsi al gioco live

Area

Dopo aver analizzato alcuni tra gli errori più comuni che un giocatore non esperto di cash game live commette nel gioco post flop continua la nostra rubrica sui principali errori che si vedono ai tavoli di Texas Hold’em in modalità cash game.

Abbiamo visto come il sopravvalutare la propria starting hand di partenza possa provocare danni irreparabili soprattutto se non riusciamo a foldare la nostra overpair, ma anche nella fase del preflop farsi abbagliare dalla nostra starting hand è a volte un errore.

Nella mano che considereremo oggi siamo a un tavolo di 1/2 e Hero spilla i cowboys dalla posizione di small blind.

E’ attivo lo straddle a 4 euro e il gioco è in modalità quasi full ring: ci sono infatti otto giocatori al tavolo.

Il giocatore da middle position opta per un’apertura a 12 euro, tre volte quindi l’importo dello straddle e dopo il call dell’hi-jack e del cutoff la parola passa a Hero.

Raise fino a 55  e fold sia del big blind che dello straddle.

Original raiser però non ci sta e decide di 4bettare sbagliando l’importo della size. Fa un rilancio di 93 € quando il minimum raise è però di 98 come gli viene fatto giustamente notare dal dealer che corregge l’importo della 4 bet.

Dopo il fold degli altri giocatori coinvolti la parola torna a Hero che decide di chiamare.

Lo stack residuo del giocatore in middle position è 210 € mentre Hero è più profondo.

Il board è 754 e dopo il check di Hero, l’original raise punta 105 €.

Hero decide di andare all in senza pensare di avere fold equity ma sperando di essere davanti al proprio avversario.

Logico call da middle position.

Siamo quindi di fronte a un cooler che ha portato i giocatori all’all in al flop solo perchè Hero con la coppia di re non ha messo tutti i gettoni al centro nel preflop.

Ma è certo che sia un cooler in una partita come questa di cash game live? Hero ha fatto di tutto per giocare al meglio?

PREFLOP

Ovviamente le decisioni principali in uno spot come questo si prendono nel preflop.

L’apertura a 12 € da parte di un giocatore estremamente tight che solitamente ha sempre limpato o chiamato i rilanci è sicuramente sinonimo di un range molto forte.

In più l’apertura avviene da una posizione iniziale del tavolo altro indice di range stretto.

Dopo i due call però una 3 bet con la seconda mano più forte nel Texas Hold’em sembra obbligata.

La size scelta è abbastanza buona perchè da un lato non da vantaggiose odds agli altri giocatori coinvolti visti gli stack non eccessivamente profondi e dall’altro garantisce la creazione di un buon piatto con l’original raiser che in caso di call si troverà con uno stack to pot ratio pari a 2.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Quando c’è la 4bet da parte dell’avversario Hero però dovrebbe iniziare a rivalutare l’action dell’altro giocatore poichè il range già molto stretto si restringe ulteriormente.

Sicuramente troviamo coppia di assi e la restante combinazione di re ma l’oppo potrebbe avere anche la kournikova (solo 8 combinazioni però) o coppia di donne. Difficile un improbabile bluff.

Il click raise però è altro indice di estrema forza da parte di un giocatore che non proviene dall’online e quindi non è certamente abituato a queste dinamiche. Sembra un invito a nozze a voler un call da parte di Hero.

FLOP

La decisione principale è ovviamente stata presa nel preflop.

Hero non può assolutamente chiamare prima del flop nella speranza di prendere un K al flop.

Ancora una volta però la size dell’avversario può spingere verso quello che a tutti gli effetti è un hero fold vista la grandezza degli stack.

Data infatti la presenza dello straddle ci troviamo in presenza di uno stack effettivo vicino agli 80 big blind e foldare una coppia di re senza arrivare allo showdown sarebbe chiaramente un fold non convenzionale.

L’avversario però invita ancora una volta Hero a mettere i soldi nel piatto senza andare all in ma mettendo solo una parte del suo stack residuo, sintomo di grande forza se fatto da un giocatore occasionale.

COME GIOCARE?

Ci sono alcune linee che avrebbero portato Hero a fare scelte diverse quindi se avesse analizzato razionalmente la situazione?

Certamente sì per quello che abbiamo visto sarebbe un Hero fold, una move che però ogni tanto bisogna fare quando si hanno precise indicazioni.

Se questo è vero nel mondo online, è ancora più certo in quello live dove gli avversari sono maggiormente exploitabili.

Ciò che troppo spesso ci dimentichiamo è rapportare il nostro gioco, spesso giusto, alla situazione in cui ci troviamo: uno standard call (o un all in pre flop come questo) dei tavoli online può essere un errore madornale nei casinò italiani e stranieri.

D’altronde abbiamo visto come nel field italiano si possa considerare il fold con coppia di re anche al tavolo finale di un MTT.

Vediamo quindi le due linee alternative:

1. Foldando alla 4bet: nel cash game live, soprattutto ai livelli più bassi, è veramente raro trovarsi di fronte a una 4bet e se è fatta da un giocatore occasionale sarà spesso indice di molta forza. Solamente i giocatori che provengono dall’online ogni tanto si inventano una mossa con qualche blocker o comunque polarizzata. Altrimenti la 4bet live è una move fatta per valore e le rare volte che ci troviamo di fronte a un bluff potremo semplicemente far finta che non sia accaduto.

2. Foldando al flop: la certezza che l’avversario non sia in quella volta che sta bluffando a caso viene data dalla size della continuation bet. Puntare mezzo piatto invece di andare all in vuole sicuramente essere sintomo di estrema forza.

Ma lo showdown? Middle position ha mostrato AA per il più classico dei cooler.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari