Sunday, Aug. 25, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 12 Nov 2015

|

 

Il Fisco ‘vince’ il Main Event WSOP: oltre dieci milioni di tasse nelle casse di USA, Italia e Israele!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Il Fisco ‘vince’ il Main Event WSOP: oltre dieci milioni di tasse nelle casse di USA, Italia e Israele!

Area

Vuoi approfondire?

E’ da pochissimo terminato il Main Event WSOP e il nuovo campione è Joe McKeehen, 24enne che è riuscito a portare a casa braccialetto e quasi otto milioni di dollari.

Otto milioni di dollari? Siamo sicuri? In realtà molti meno, perché il vero vincitore delle World Series, che si cinge al polso il braccialetto ogni anno senza badare alla varianza, è il Fisco dei paesi in cui risiedono i November Nine.

Arrivare a un risultato così prestigioso, certo, è il sogno di ogni professionista (e non), ma calmatesi le acque è altresì abbastanza noioso comprendere quanto c’è da versare nelle casse dello Stato.

Facciamo i conti in tasca al vincitore. McKeehen al netto delle tasse ha incassato 7.683.346 dollari, ma gli Stati Uniti pretendono 3.385.952 verdoni. Joe sarà sicuramente contento.

Nonostante una prestazione al di sotto delle attese, causa un eccesso di ‘nittismo’, può tirare un sospiro di sollievo il belga Pierre Neuville, visto che il suo paese non gli chiede nulla in cambio. Verserà quindi nelle casse del Belgio 0$.

neuville

Neuville si gode i dintorni di Las Vegas con la famiglia

 

Notizie poco positive per l’israeliano Ofer Zvi Stern. Il quinto posto gli ha permesso di incassare 1.911.423 dollari, ma Israele bussa alla sua porta per avere la propria quota: 900.106$.

Si lecca le ferite pure Federico Butteroni. L’Italia, infatti, deve avere ben 525.490 dollari. A colui che ci ha fatto sognare, quindi, rimangono ‘appena’ 571.566 dollari.

La pressione fiscale media, Neuville escluso, è perciò del 42,95%.

Il montepremi che i nove si sono spartiti al tavolo finale è stato di 24.806.976$, ma 10.080.122 li hanno ‘vinti’ di fatto Stati Uniti, Israele e Italia.

 

Questo il dettaglio:

  1. Joe McKeehen – $7,683,346 (pre-tasse) $4,297,394 (tassato)
  2. Joshua Beckley – $4,470,896 (pre-tasse) $2,389,177 (tassato)
  3. Neil Blumenfield – $3,398,298 (pre-tasse) $1,805,764 (tassato)
  4. Max Steinberg – $2,615,361 (pre-tasse) $1,543,306 (tassato)
  5. Ofer Zvi Stern – $1,911,423 (pre-tasse) $1,011,317 (tassato)
  6. Thomas Cannuli – $1,426,283 (pre-tasse) $785,996 (tassato)
  7. Pierre Neuville – $1,203,293
  8. Federico Butteroni – $1,097,056 (pre-tasse) $571,566 (tassato)
  9. Patrick Chan – $1,001,020 (pre-tasse) $545,614 (tassato)

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari