Friday, Apr. 23, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 11 Apr 2016

|

 

Shot clock da 30 secondi al WPT Tournament Of Champions. Favorevoli o contrari?

Shot clock da 30 secondi al WPT Tournament Of Champions. Favorevoli o contrari?

Area

Vuoi approfondire?

Da un po’ di tempo a questa parte il tempo a disposizione dei giocatori è uno degli argomenti più discussi nel mondo del poker live.

C’è chi come Daniel Negreanu è assolutamente favorevole all’introduzione di uno shot-clock, una sorta di conto alla rovescia-time bank per i giocatori dal vivo, e chi invece si schiera contro dicendo che snatura il gioco del poker e che -con i dovuti limiti- ogni giocatore deve potersi prendere tutto il tempo di cui ha bisogno prima di fare una scelta.

Due anni fa gli organizzatori del WPT avevano proposto un mini questionario al riguardo che ha portato altri pareri discordanti, e lo shot clock non ha mai preso piede se non in qualche evento come la Global Poker Masters del 2015 o il $500.000 High Roller dell’Aria Casino.

A due anni di distanza il WPT ha deciso di tentare l’esperimento al WPT Tournament Of Champions, un torneo ‘invitational’ per coloro che hanno già vinto delle tappe WPT in questa stagione, ma aperto a tutti coloro che vogliono investire $15.000 rake free.

Immaginiamo che leggere “rake free” vi abbia fatto venire l’acquolina in bocca, ma può passare anche in secondo piano rispetto all’overlay garantito di $100.000 aggiunti dall’organizzazione, ai quali si aggiungono quasi altri $100.000 in regali vari, ma lo shot clock introdotto in collaborazione con Protection Poker ha anche questa volta diviso la critica.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il tempo a disposizione dei giocatori sarà ancora minore di quello sperimentato all’Aria: a tutti i dealer verrà fornito un Action Clock che si attiverà dopo la distribuzione dell’ultima carta, e da quel momento ogni giocatore avrà 30 secondi per prendere ogni decisione. Questo conto alla rovescia potrà essere messo in pausa solo se un giocatore richiede un conteggio delle chips di un avversario o del pot.

Ad ogni player verranno dati cinque gettoni “time bank” dal valore di 30 secondi ciascuno, che però dovranno essere razionati attentamente, visto che non ci sarà la possibilità di reintegrarli fino al Final Table da 6 giocatori, che giocheranno il FT con 4 gettoni a testa indipendentemente da quanti ne abbiano usati nel corso del torneo.

Per alcuni è stata una decisione giusta o interessante, anche incuriositi da questo poker più dinamico e attivo, ma altri come Jordan Cristos, storico difensore del diritto alla riflessione dei giocatori, si è lamentato dicendo di avere un range di decisioni 18.000 volte superiore a quello di un qualsiasi player, e che ritiene “cancro del poker” chiunque ritenga che il gioco preflop può essere facile/automatico/standard.

Non ci sbilanciamo sul pensiero di Cristos, ma chiediamo a voi di sbilanciarvi: secondo voi 30 secondi a giocatore sono giusti o troppo pochi? È un bene inserire lo shot clock? Rispondeteci sulla nostra pagina Facebook!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari