Wednesday, Oct. 21, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 22 Lug 2016

|

 

Deal tra i November Nine? Ecco come sarebbe il payout in base all’ICM, con il primo premio dimezzato

Deal tra i November Nine? Ecco come sarebbe il payout in base all’ICM, con il primo premio dimezzato

Area

Vuoi approfondire?

È dal 2008 che alle WSOP i finalisti del Main Event vengono chiamati November Nine.

Per creare più aspettative ed interesse, le World Series hanno giustamente pensato di rinviare di alcuni mesi l’appuntamento con il final table più importante del poker.

Siamo giunti dunque al nono anno di questa usanza, che non entusiasma proprio tutti gli appassionati a dire il vero…

Comunque sia, anche in questa edizione dobbiamo aspettare più di tre mesi per scoprire chi sarà il nuovo campione del mondo.

In attesa del fatidico 30 ottobre, proviamo a fare qualche calcolo e ad immaginare uno scenario impossibile: un deal a nove in base all’ICM!

L’ICM nel poker è l’Indipendent Chip Model ed è il modello matematico più usato in caso di accordi ai tavoli finali dei tornei.

In base all’equity e alle chips dei sopravvissuti, si cambia il payout ‘spalmandolo’ e diminuendo il rischio insito in un torneo MTT.

Al tavolo finale del Main Event fare una cosa del genere non è assolutamente ammesso, ovviamente. Non avrebbe molto senso in caso contrario l’attesa dei November Nine…

Ipotizzando però che fosse possibile, chiediamoci se ai giocatori converrebbe fare qualche tipo di deal. Ecco per voi qua sotto una tabella riassuntiva con alcuni dati interessanti…

Oltre alla posizione e allo stack di ciascun November Niner, abbiamo aggiunto le probabilità di vittoria, considerando uguali le skills dei contendenti.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Infine abbiamo indicato il payout originale confrontandolo con quello che emergerebbe da un calcolo dell’ICM al tavolo.

 

icm-nove

 

 

Come potete vedere, il primo premio da 8 milioni verrebbe quasi dimezzato a 4 milioni. Anche il secondo e il terzo premio verrebbero ridimensionati, ma molto meno pesantemente.

I premi dal quarto al nono diventerebbero in compenso più corposi. Gli short stack Jerry Wong e Fernando Pons potrebbero stare tranquilli e aggiudicarsi almeno 400mila dollari in più rispetto al premio minimo previsto.

Ricordiamoci che lo spagnolo Pons si è qualificato online con soli 30€ investiti e dunque darebbe sicuramente un valore diverso al denaro!

Secondo voi a chi converrebbe un simile deal a nove al tavolo finale WSOP? Il chip leader potrebbe mai accettare? Fateci sapere cosa ne pensate…

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari