Saturday, Oct. 23, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 7 Set 2016

|

 

Jonathan Little contro un check-push al turn: fold o call?

Jonathan Little contro un check-push al turn: fold o call?

Area

Vuoi approfondire?

Una delle cose belle di questo gioco è la sua complessità. Esistono migliaia e migliaia di spot diversi, e per ognuno di questi centinaia di diverse action possibili.

Forse al giorno d’oggi la parola “standard” è abusata, ma a volte capita ancora di trovarsi in situazioni che ci colgono alla sprovvista.

Non pensiate però che questo sia un segnale che indica che avete ancora molto da lavorare. Anche un giocatore del calibro di Jonathan Little a volte deve affrontare situazioni particolari che lo prendono di sorpresa, ma basta ragionare un po’ sullo sviluppo della mano per capire quale scelta sia +EV.

La mano in questione è capitata ad un recente EPT, e lo stesso Little la analizza in un video per PokerNews:

Preflop

Blinds 600/1.200 ante 200, Little ha circa 55.000 e sceglie di aprire a 2.500 da BTN con KQ, chiama un ragazzo europeo da BB con uno stack sulle 34.000 chips.

“Molti giocatori difendono ragionevolmente il loro BB, mentre tempo fa si tendeva a foldare troppo. Bisognerebbe cercare di memorizzare prima possibile chi difende molto o poco, e se mi chiedete se un ragazzo europeo avrà un range di difesa più wide io vi risponderò sicuramente di sì. Contro questi giocatori dovremo aprire di più perché oltre una certa soglia non potranno più difendere con tutte le loro trash hands, in quanto riceverebbero pot odds peggiori.”

Flop: Q63

BB check, Little bet 3.000, call.

“Il flop è perfetto. Quando il board è così dry -notare che oppo difficilmente avrà hittato qualcosa- vorremo usare una size più bassa sempre che vogliamo puntare, anche lo slowplay potrebbe essere una buona strategia. A me personalmente piace puntare piccolo, circa 40% pot o meno, perché mette l’avversario in una situazione scomoda e in più ci permette ai nostri bluff di costare poco e funzionare abbastanza spesso. Quando BB chiama dovrebbe avere Ace-high o meglio, raramente avrà un 3 o un 6, ma dato il suo range di difesa non lo escluderei.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Turn: 2

BB ancora check, Jonathan Little punta 6.000, push del ragazzo europeo con 32 e call di Little.

“Qui punto puramente per valore. Notate che se chiamasse la mia bet il pot andrebbe a circa 25.000 e lui resterebbe con 23.000 dietro, quindi potrei andare all in al river e aspettarmi un call un discreto numero di volte. La size qui non deve essere necessariamente basata sulla nostra bet precedente o rapportata al pot, ma devi pensare a quante chips vuoi che l’avversario abbia al river per un possibile hero call. 

Con mia gran sorpresa l’avversario va all in. Nel suo range di push ci sono 6-6, 3-3, 6-3 e 3-2. Queste ultime due mani non sono molto probabili perché teoricamente non fanno parte del suo range di difesa. Piuttosto potrebbe avere 5-4, ma non avrebbe ragioni di andare all in così deep. Al turn cade la seconda quadri però, quindi potrebbe avere mani come 76, 75, 98… Avendo trovato nel suo range mani che batto credo che il call sia profittevole.”

River: J

Il BB raddoppia, Jonathan resta con 20.000 chips.

“Un po’ di sfortuna al turn, ma ho veramente pagato i massimi. Se avessi avuto qualche read migliore al turn avrei potuto evitare di infilarmi in questo spot. L’avversario a dire la verità aveva degli evidenti tell, ma quando un ragazzo ha dei tell così ‘forti’ non puoi mai essere sicuro che stia cercando di ‘levelarti’ esagerando o se invece sia onesto… In questi casi personalmente preferisco non considerare proprio questi segnali se non ho la certezza di cosa significhino.”

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari