Monday, Mar. 18, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 16 Set 2016

|

 

Giada Fang e i suoi ricordi legati all’IPT: “La prima volta avevo un bankroll di 100€, giocavo i freeroll”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Giada Fang e i suoi ricordi legati all’IPT: “La prima volta avevo un bankroll di 100€, giocavo i freeroll”

Area

Vuoi approfondire?

Anche i pro di PokerStars sono già nostalgici per l’imminente addio dell’Italian Poker Tour.

La prossima tappa IPT di Malta sarà l’ultima della storia e in questi giorni abbiamo chiesto allora a tanti vincitori di picche del passato i loro commenti a caldo alla notizia.

Molti erano all’oscuro di tutto e hanno reagito con stupore. Del resto l’IPT è stato punti di riferimento a livello nazionale per ben otto stagioni.

Oggi abbiamo voluto sentire cosa ne pensa Giada Fang, giocatrice specializzata soprattutto all’online ma molto legata al circuito di casa dell’IPT.

Giada infatti ha ottenuto la sua prima bandierina ufficiale ad un torneo live proprio all’IPT di Sanremo, dove sei anni fa si è piazzata 14esima sfiorando il tavolo finale.

Il ricordo IPT più bello per Giada risale però a qualche mese prima. Dal nulla Giada riuscì a partecipare ad un torneo così costoso nonostante fosse una giocatrice di freeroll online.

Ecco il suo racconto: “La mia prima tappa IPT nel 2010 fu indimenticabile. A quei tempi io giocavo freeroll online e tornei da 50 centesimi di buy-in. Avevo un bankroll di appena 100 euro!

Facevo parte di un forum di poker che decise di premiare un utente e mandarlo a giocare l’IPT da 2.200€. Ero in ballotaggio con Valeriano Bilancetti e un altro player. Alla fine vinsi proprio io.

Venni eliminata prestissimo. Mi ricordo ancora la mano che mi azzoppò, dove sbagliai parecchio. Con 10-10 in mano chiamai soltanto preflop.

Al flop eravamo in quattro. Con overpair rilanciai la cbet su flop basso con possibile flushdraw. Al turn, dopo il check avversario, puntai ancora.

Al river l’oppo mi puntò in faccia e io foldai. Lui tutto contento mi mostrò K-J suited a cuori per il draw mancato. Mi aveva outplayata“.

 

giadafang-ipt2

 

Tornando al presente, Giada è ottimista per quello che sta avvenendo nei circuiti live di PokerStars: “Il cambiamento dell’IPT potrebbe rivelarsi buono. Ho notato ultimamente un forte ritorno al poker live.

Sicuramente qualcosa di nuovo potrà giovare al movimento, magari dei grandi eventi con tanti Side capaci di richiamare giocatori di varie nazionalità“.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari